domenica 31 luglio 2016

Cioca e Baraca 2016 secondo giorno (foto e video)

Ringraziando il Circolo fotografico di Caorezzo che ci regalaerà foto senz'altro migliori delle nostre improvvisate; qualche immagine par dovere divulgarla ugualmente
una seconda serata della Festa dell Birra di Ossona, denominata Cioca e Baraca, che ha visto esibirsi gli ossonesi Hurricanes e i Sex on the Beat; una serata tutta di corsa! proseguita con il dj set!
lasciam narrar immagini e video

sabato 30 luglio 2016

festa della birra Ossona 2016 foto e video. un Vasco che non ti aspetti

 il cioca e baraca di venerdì 29 luglio

unica nota negativa, il richiamo al silenzio in piena festa.
Intervento di Cambiamo Ossona, questa mattina in comune
per stasera si chiede di poter suonare fino alle 02 e per domenica fino all'1 e 30. certo, se a Ossona ci fosse la commissione, e un minimo di democrazia.
Ma godiamoci le foto e i video


mercoledì 27 luglio 2016

un libro da leggere! lire euro e.. 26.900 pardon 13,89 neuri

Tra risi e sorrisi, un libro a dir poco fantastico, chi scrive assistette alla prima presentazione in assoluto in Italia, con la presenza del Beppe Grillo, allora lontanissimo dalla scena "pentastellata", ma irriverente e divertente come solo i giullari di stampa medievale riescono ad essere e..
sorrido a pensare a quella sera, la libreria feltrinelli gremita, per una presentazione di libri, oltre le 10 persone è sempre stato un successo! or bene, quella sera saremo stati ben 70, se non 75; certo aiutò la presenza del comico genovese, che se poi, pensiamo che arrivò a riempir le piazze,
come passa il tempo e l'acqua sotto i ponti ne porta di storie da raccontare!
Tornando a noi e a un libro da leggere, per rilassarsi, per ridere e sorridere, ma anche per rendersi conto che quando i latini, usavano la parola Negozium, per negare l'ozio, si riferivano appunto a quel che dicevano cosi esplicitamente!
Una simpatica e lucida analisi del consumismo e, non vi tolgo il gusto della scoperta, ma vi accenno solamente che meglio di un trattato d'economia, verso il finale, vi spiega dove "risiede" la "presunta" ricchezza del mondo.

nella presentazione dell'editore italiano, la conclusione è la summa di tutti i pensieri e delle regole di codesta, "presunta" e certo bistratta e distratta, società.
dal mondo della pubblicità

Frédéric Beigbeder
Nel mio mestiere nessuno desidera la vostra felicità, perché la gente felice non consuma.

dal sito di Feltrinelli
Octave è un pubblicitario e conduce una vita sinistra. È uno di quei morti viventi il cui unico sprazzo di luce deriva dal riflesso della propria carta di credito. È uno di quelli che decide oggi cosa desidereremo domani e che non potremo mai ottenere, che inquina il mondo con spot e bugie, che inventa per noi bisogni inutili. Un giorno viene coinvolto in una campagna più stupida delle altre per lo yogurt di una multinazionale e va in pezzi. Parte per la Florida dove si gira lo spot e, in un crescendo di esaltazione, tra alcol e stupefacenti, diventa sempre più violento, fino all'esplosione finale. Il romanzo di Beigbeder non è né un pamphlet né un apologo, non condanna né attacca, ma ha la forza di raccontare le cose dall'interno, per distruggere il demone obliquo del consumismo con i suoi stessi mezzi: rapidità, crudeltà, leggerezza, glamour, ironia. Il tutto a sole 26.900 lire. "Sono un pubblicitario: ebbene sì, inquino l'universo. Io sono quello che vi vende tutta quella merda. Quello che vi fa sognare cose che non avrete mai. (...) Io vi drogo di novità, e il vantaggio della novità è che non resta mai nuova. C'è sempre una novità più nuova che fa invecchiare la precedente. Farvi sbavare è la mia missione. Nel mio mestiere nessuno desidera la vostra felicità, perché la gente felice non consuma."

http://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/lire-26900-1/

lunedì 25 luglio 2016

Palio di Ossona 2016 foto e video

Il Palio di Ossona, che dire, inutile perdersi in narrazioni, un grazie a tutti i volontari e contradaioli; l'edizione di quest'anno ha visto la lieta sorpresa dell'intervento degli sbandieratori di Legnano
Lasciam parlare le immagini e una sola citazione
"è stato un palio bellissimo, a prescindere dai vincitori, abbiam dimostrato che un paese unito può fare grandi cose"

i video:
co da chi
co da la
l'arrivo in Oratori San Luigi
gli sbandieratori di Legnano
la disfida e la festa
















domenica 24 luglio 2016

Elezioni Metropolitane Milano. 9 novembre 2016

dal sito di Città Metropolitana di Milano

Città metropolitana di Milano: 

il 9 ottobre le elezioni del Consiglio metropolitano

21 lug 2016 -
Il Sindaco metropolitano, Giuseppe Sala, ha firmato il decreto che fissa al 9 ottobre prossimo la data per il rinnovo del Consiglio metropolitano.
Nel frattempo l’attuale Consiglio metropolitano, che rimarrà in carica fino alle nuove elezioni, riprenderà i lavori lunedì 25 luglio, alle ore 9.30. Tra i temi all’ordine del giorno la surroga, cioè la sostituzione, dei consiglieri decaduti perché non eletti o perché dimessisi.
Il Consiglio metropolitano è formato da 24 consiglieri più il Sindaco, eletti con un sistema cosiddetto di secondo livello, cioè dai sindaci e dai consiglieri comunali dei comuni ricadenti all’interno dell’area metropolitana. I voti ai singoli candidati vengono assegnati con un sistema di voto ponderato.


la felicità!!! dal web... e.. trovi Casorezzo Felice!

girando sul web
Cos'è la felicità?
da Casorezzo, un video che mette di buonumore!!
E un invito a guardare anche gli altri bellissimi video di Turbodocumentari! (e l'ho scoperto solo ora; è proprio vero che la bellezza va cercata e spesso è cosi vicina che facciamo fatica a metterla a fuoco!)


COMUNISTINFESTA 2016 Cornaredo (foto)

Cornaredo ospita per il 26° anno di fila la festa dei circoli di Rifondazione Comunista di:
Abbiategrasso, Bareggio, Corbetta; Cornaredo, Lainate, Legnano; Magenta, Pero, Pregnana Milanese, Rho, Settimo Milanese e Vittuone.
Ecco il volantino e il programma, a seguire, le foto di sabato 23 luglio, che ha visto esibirsi dal palco centrale il mitico Ricky Gianco con ospite d'eccezione Gianfranco Manfredi

il giardino delle grazie. il coro civico di Ossona, 23 7 2016

Sabato 23 luglio è stata occasione per far rivivere ancora, il giardino di Villa Bosi, ora sede della locale Pro Loco; alcune foto della serata e soddisfazione perchè dopo il drammatico, non mi vengono altre parole, crollo di alcune piante secolari, il giardino è già stato in parte risistemato.
dal sito del comune di Ossona, alcune informazioni sul "Giardino delle grazie"

http://www.comunediossona.it/wp-content/uploads/sites/25/2014/02/il-giardino-delle-Grazie.pdf

sabato 23 luglio 2016

traslocando libri Casorezzo 23 luglio 2016

un ottima occasione anche per rileggersi qualche titolo e farsi tornar "l'appetito" alla lettura,
in tempi di "analfabetismo di ritorno" e del nuovo dramma dell'  "analfabetismo funzionale" .
divertente e stimolante, e che voglia di leggere e di approfondire, tantissimi titoli.
Complimenti vivissimi agli amministratori di Casorezzo per questa "luminosa" idea!

Galleria fotografica di un trasloco come pochi!
ora anche il video (sotto)
L'Ass. Bertani dedita alla catalogazione in extremis degli ultimi testi, gli scatoloni e la vecchia biblioteca, e via, di passaggio di libri e purtroppo manca il sottofondo: "che bello, l'avevo letto anni fa", "noo, questo lo devo leggere assolutamente"  e via dicendo.


dai NOTANG 2.0 TRASPORTO PUBBLICO LOCALE? UNA CENERENTOLA…

passa il tempo ma i temi e argomentazioni sono ancora e sempre attuali, repetita juvant, e chiamandoci a raccolta e un pensiero alle vittime delle stragi ferroviarie, a maggior ragione; riceviamo e volentieri pubblichiamo dai comitati notang del parco del ticino e del parco agricolo sud milano

tRASPORTO PUBBLICO LOCALE? UNA CENERENTOLA…

COMUNICATO STAMPA
passa il tempo ma i temi e argomentazioni sono ancora e sempre attuali, repetita juvant, e chiamandoci a raccolta e un pensiero alle vittime delle stragi ferroviarie, a maggior ragione; riceviamo e volentieri pubblichiamo dai comitati notang del parco del ticino e del parco agricolo sud milano
Abbiamo da sempre sostenuto che un trasporto pubblico efficiente è la base di partenza per una mobilità sostenibile.
Non si può non rilevare il fatto che chi abita all’interno di una città come Milano abbia la possibilità di muoversi al suo interno con costi ragionevoli e senza la necessità di usare il mezzo privato.
Non è lo stesso per chi invece non abita all’interno del confine comunale di una grande città, dove spostarsi da un paese all’altro verso il capoluogo può diventare una vera impresa poiché, per ragioni antiche, l’investimento sulle ferrovie è stato sempre considerato come un costo senza contropartita, da erogare con il contagocce (e mai considerando che il sistema di mobilità ferroviaria è quello più efficiente e sostenibile per muoversi all’interno di un’area metropolitana).
Le tasse – per chi le paga – sono più o meno le stesse tra gli abitanti del capoluogo e gli altri, ma il servizio a disposizione e i costi in termini di funzionalità e efficienza sono ben diversi.
Le segnalazioni degli ultimi giorni sui disservizi della nostra ferrovia Milano – Mortara dovuti alla vetustà del materiale rotabile e della linea a binario unico nonché, purtroppo, il gravissimo incidente sulla Bari – Barletta dovuto alla mancanza di investimenti sulla sicurezza, ci impongono alcune considerazioni.
Innanzitutto l’indifferenza, lunga decenni, rivolta alla soluzione dei problemi (nel nostro caso raddoppio dei binari e treni più decenti) praticata dalle varie istituzioni predisposte – RFI, Regione Lombardia, Comuni interessati – punteggiata ogni tanto da interventi “spot” tipo la recente lettera del sindaco di Abbiategrasso al Prefetto, che ogni tanto si susseguono come uno stanco e dovuto rituale destinato ad essere dimenticato in breve tempo.
Noi non sappiamo se i Comuni del nostro territorio abbiano fatto le loro osservazioni al PRMT – Piano Regionale Mobilità Trasporti – e quali iniziative abbiano intrapreso in merito. Noi però che queste osservazioni le abbiamo fatte e le abbiamo discusse in Regione (insieme a Legambiente, alle associazioni ambientaliste e degli agricoltori), abbiamo osservato quanto riportato nel documento regionale stesso ossia che, pur a fronte di un consistente aumento degli utenti del trasporto ferroviario locale nell’ultima decina di anni, gli investimenti per la rete ferroviaria risultano pietosamente bassi soprattutto se paragonati a quelli faraonici per le infrastrutture stradali e per l’alta velocità.
E per calarci nei nostri problemi locali non riusciamo a capacitarci come possa essere possibile ancora pensare a tenere in vita un progetto ANAS di superstrada Vigevano/Magenta dal costo preventivato di 220 milioni di Euro – ma sappiamo che l’eventuale realizzazione porterà come minimo a raddoppiare l’importo – quando l’obiettivo di snellire il traffico su gomma si può ugualmente raggiungere tramite una serie di accorgimenti quali la riqualificazione e la messa in sicurezza delle strade esistenti a cui aggiungere la realizzazione di rotonde al posto dei semafori. Il tutto con un costo notevolmente inferiore.
Il denaro pubblico risparmiato potrebbe andare benissimo a beneficio del miglioramento del servizio ferroviario locale dando ai pendolari un servizio più efficiente e, non ultimo, più sicuro. Questo lo stiamo affermando da ormai 15 anni e viene confermato ancora dai recenti gravi disservizi ed episodi che coinvolgono le linee ferroviarie locali dove i pendolari sono vittime di un sistema che predilige le grandi infrastrutture stradali anziché il miglioramento dei treni pendolari.
Risparmiare risorse sulle grandi infrastrutture stradali non significa restare immobili bensì cambiare prospettiva ammettendo finalmente che una mobilità sostenibile non si realizza moltiplicando le strade ma rendendo quelle esistenti più sicure e efficienti, realizzando piccoli interventi volti a snellire il traffico e soprattutto rendendo appetibile e efficiente il servizio pubblico che toglierebbe notevole quantità di traffico su gomma.
Comitati NO Tangenziale del Parco del Ticino e del Parco Agricolo Sud Milano

Rockantina 2016 ancora meglio! foto!

Due anni di Sara Bettinelli Sindaco e... Rockantina ancora meglio!!
Per molti è stata una piacevole sorpresa, ritrovarsi ancora nel cortile de "il Torchio", ma poter letteralmente godere del suggestivo giardino di Villa Tanzi, con le sue maestose piante e simpatiche ecostrutture riciclate e, ma lasciam parlare le immagini!

martedì 19 luglio 2016

Notizie dagli "amici del Parco Sud" 19 luglio 2016

"Non c’è che una stagione: l’estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla" (Ennio Flaiano). Comunque la pensiate, è nell'augurarvi una buona estate che vi segnaliamo gli argomenti trattati nell'ultimo periodo dalla nostra associazione, ricordandovi di "vivere" il Parco Sud. Anche in questa stagione offre molte opportunità: scegliete tra i tanti eventi -di svago, cultura e creatività- nei 61 Comuni che lo compongono, segnalati nel nostro sito www.assparcosud.org e in https://www.facebook.com/AssociazionePerIlParcoSudMilano.
Vi invitiamo a visitare anche la sezione CASCINE AMICHE, con oltre 60 strutture agricole del Parco, che offrono servizi di agriturismo, vendita diretta dei loro prodotti, ristorazione, ma anche attività didattiche e quant’altro. 
Salmonella nelle acque del Parco divieto di irrigazione
nell'area di Assago, Rozzano e Basiglio
Farine contro il cemento. Anche nel Parco Agricolo Sud
il pane con grani biologici e tradizionali
I prodotti del Parco Sud e Terra Navigli entrano alla corte di Oscar Farinetti
nel palcoscenico di Eataly Smeraldo
Il Cerba si farà ma ridimensionato e per l'antico borgo di Macconago
le associazioni puntano al recupero
Appello per salvare un boschetto di 110 alberi
nel Borgo di Macconago
Bosco di Maccomago. Vittoria! Gli alberi sono salvi
Grazie a tutti per il sostegno
Il Parco Agricolo del Ticinello (nel Parco Sud), dopo 30 anni di opposizione a Ligresti,
è ora una magnifica realtà rurale
Locate, quando un outlet di campagna con 9,3 milioni di potenziali clienti
è un'insidia alla vivibilità per il traffico
Segrate: sentenza definitiva. Stop al consumo di suolo,
il golfo agricolo è per sempre salvo!
Dai rifiuti all’agricoltura: i campi concimati dai fanghi della CRE
rivelano un business criminale
Contadini cui viene impedito di coltivare il proprio mestiere
È successo a Gaggiano...
A Carpiano i campi non sono più inquinati!?!
Entro luglio incontro in Regione
Basiglio Bosco di Vione, per non dimenticare quanto tutti noi abbiamo perso
per mera avidità di 2 personaggi
Costruiamo insieme la mappa delle discariche nel Parco Sud
i Comuni devono attivarsi e risanare
Il Parco Agricolo Sud Milano resta nelle mani del centrosinistra
Nel Parco Nord arriva anche l'aereoporto commerciale!
Respingiamo insieme il nuovo attacco
Opere pubbliche in calo, e il business ecomafia-ecoreati
scende da 22 a 19,1 miliardi
Italia: cemento su 35 ettari al giorno Lombardia, Veneto e Campania
primatiste di consumo di suolo
La Svizzera corre sui treni l'Italia fa autostrade fallimentari
E i soci di Brebemi fuggono
Giornata mondiale dell'ambiente. I crimini contro la natura al quarto posto per fatturato "sporco"


lunedì 18 luglio 2016

CONTRO LA CORRIDA IN BICICLETTA


UN TOUR DI 2.700 KM PER DIRE NO ALLA CORRIDA, PARTENZA DA  TORINO ALLA PRESENZA DI AMICI, ATTIVISTI E PARLAMENTARI.
Lunedì 1 agosto dalle ore 7 alle ore 7.30 si festeggerà la partenza del "BASTA CORRIDA VEG TOUR 2016", alla sua terza edizione. Il ritrovo sarà a Torino in via Michele Kerbaker, davanti al numero civico 3. 

Dal 1 al 17 agosto 2016 le date della terza edizione di "BASTA CORRIDA VEG TOUR", organizzata da "Bike for Animals": emozionante e generosa sfida di cui Paolo Barbon si è assunto la responsabilità organizzativa e di cui LEAL Lega Antivivisezionista è sostenitrice e partner. 
Un tour in bicicletta che prevede la partenza da Torino, città del Toro, con tappe a Veynes, Ales, Nimes, Lunel, Montpellier, Beziers, Port Vendres, Barcellona, Amposta, Castellon de la Plana, Valencia, Alicante, Aguilas, Almeria, Malaga, Sevilla, Caceres, Madrid. La tappa finale è stata prevista nella capitale che ospita la più grande arena del mondo e ad accogliere i ciclisti vegani e antitaurini ci saranno attivisti spagnoli e stampa locale.

Più di 2.700 Km in bicicletta per protestare contro la tauromachia e contro le perreras, i famigerati canili spagnoli. In ogni città sede di tappa si terranno manifestazioni informative e di protesta contro la corrida, in collaborazione con le associazioni francesi e spagnole per la protezione animali. Previsti anche incontri con i volontari per consegnare gli aiuti raccolti in Italia da Paolo Barbon e destinati ai cani delle perreras.
Dichiara Paolo Barbon: "Non è accettabile pensare che la tortura, la sofferenza, l'umiliazione e la morte di un vivente possano costituire un divertimento per qualcuno, e noi facciamo il possibile per boicottare e fermare questo orrore".
A Torino, alla partenza del tour contro la corrida ci saranno, insieme agli attivisti con bandiere e striscioni, il presidente di LEAL, Gianmarco Prampolini, la parlamentare europea Eleonora Evi, del M5S, che si è sempre battuta contro la corrida e i sussidi per gli allevatori di tori da combattimento con i colleghi, a loro volta difensori dei diritti animali:  il senatore Lello Ciampolillo, Chiara Giacosa Consiglio Comunale di Torino, Francesca Frediani e Giorgio Bertola Consiglio Regione Piemonte. 
Appassionati, amici, sostenitori e ciclisti accompagneranno la "squadra" per i primi chilometri e altri si aggiungeranno alle tappe successive.

venerdì 15 luglio 2016

27 luglio, la caduta del fascismo; pastasciutta di papà Cervi

PASTASCIUTTA DI PAPA' CERVI
27 luglio 2016

ore 19,30  CORO D'ALTROCANTO   (CANTI DELLA RESISTENZA - PRESSO "CANTINA POPOLARE")

ore 20,30  CENA DI SOTTOSCRIZIONE ANPI   (AL TENDONE-RISTORANTE, MENU LIBERO)

PRESSO "COMUNISTINFESTA"
CENTRO SPORTIVO "SANDRO PERTINI" - CORNAREDO

giovedì 14 luglio 2016

da Cambiamo Ossona: Ossona, giunta "Incontro": tra sprechi e buon senso, mancante

Piazza Litta, marmo verniciato, denaro sprecato

Ossona 13 luglio 2016
un chiaro esempio di "politica decisonale detta del cassonetto", accademicamente 
Basket choise policy.
dove un intervento di qualità, con materiali pregiati, senza manutenzione alcuna, 
viene "degradato" da scelte successive,per nulla coerenti con il progetto iniziale.


lavori via Baracca angolo Padre Giuliani

Due anni di (non) amministrazione da parte della lista INCONTRO 2.0 (Ovvero come da civica pura di centrosinistra a trazione cislina e aclista alla degenerazione legaiola e con forzaitalia, in totale contrapposizione col buon senso e lo zeitgeist (spirito del tempo) che vede la destra ormai semiscomparsa, quindi ancor più surreale e lasciamo a voi le considerazioni)
dicevamo, due anni di amministrazione e  circa 18 mesi di cantiere e disagi, in Via Baracca, con l'aggravante che i lavori sono iniziati quasi in concomitanza con l'avvio dell'oratorio feriale, ovvero l'unico momneto dell'anno che vi è maggior traffico


Commissione Sport. Morazzoni sostituisce Carbone; richiesta verbali

13 luglio 2016                                                              
Con questa breve per nominare il Sig. Umberto Morazzoni, come membro per CAMBIAMO OSSONA, della "commissione sport e attività ricreative"; in sostituzione di Vittorio Carbone.
Cogliamo occasione per segnalare che:
a. CAMBIAMO OSSONA attende ancora i verbali delle commissioni precedenti
b. CAMBIAMO OSSONA non ha ricevuto risposta in merito al protocollo delle dimissioni di Vittorio Carbone dalla commissione sport.


educazione civica. se sei al volante, pensa solo alla strada

CAMBIAMO OSSONA; non solo, per il buon senso e un briciolo di Educazione Civica
giusto 90 secondi in compagnia della Pina per un esperimento, come dire, cruento!
e una conclusione fenomenale!
(video dal web)

Prot.5521 Sicurezza e procurato allarme. 27 giugno 2016

Questa mattina Cambiamo Ossona ha protocollato, rivolgendosi al Sindaco di ossona, all'assessore alla sicurezza e all'ufficio di Polizia Locale, questa breve sotto, per sapere se effettivamente Ossona è stata invasa e ora è una frazione del Bronx e c'è il coprifuoco, o se sono invenzioni strumentali a una parte politica; sottolineiamo anche come il Capogruppo Consiliare Garavaglia divulghi a sua volta quelle notizie.

Ad avviso di Cambiamo Ossona è vergognoso il tono usato nell'articolo che alleghiamo, e essendo l'autrice dell'articolo una collega di partito (lega nord) dell'assessore alla sicurezza, ci vien legittimamente da pensare a una forma di "distrazione" di massa da parte delle destre più becere;
nel giorno in cui l'Europa tutta, è col fiato in gola e le lacrime al portafoglio (Milano -12,48%), chiediamo a voi concittadini questi soggetti politici che senso hanno.
Usare le paure della gente per farsi campagna elettorale e pubblicità, certo per una parte politica non è novità, ma visto che anche un collega delle istituzioni ne divulga i contenuti, Cambiamo Ossona non può far finta di niente e per l'interesse di tutti gli ossonesi, chiediamo che ci venga spiegato cosa sta accadendo;
questa mattina abbiamo conferito col ViceComandante di Polizia Locale che ci ha rincuorato sulla situazione nella norma.





martedì 12 luglio 2016

Quali differenze tra farina comune e grani antichi?


Lo spiegano Domenico Privitera e Fabio Tacchella   (dal web)

Al giorno d’oggi siamo tutti abituati a consumare la tradizionale farina di grano tenero, con la quale si preparano pane, pasta, pizza, dolci, ecc. Questa farina è il risultato di un grano selezionato, modificato e incrociato nel corso dei secoli per favorire la coltivazione intensiva e la produzione su larga scala, a scapito del potere nutritivo degli alimenti. Per questo oggi si stanno sempre più riscoprendo i grani antichi, soprattutto in una regione come la Sicilia. Per “grani antichi” si intendono varietà di grano rimaste genuine e autentiche come erano in origine, che non hanno subito alcuna modificazione da parte dell’uomo.

"perchè siamo no tav e siamo per il trasporto pubblico" dal web

IL COMMENTO PIù AZZECCATO dalla pagina del movimento NO TAV 
Tragedie come quella che è accaduta in #Pugliadimostrano a cosa servirebbero i soldi pubblici da utilizzare per le ferrovie che servono. Utilizzate da chi sposta per studiare o lavorare su treni 

Cioca&Baraca Fest 2016 29-31 luglio 2016

sempre nell'ambito del progetto SOUNDAROUND, anche quest'anno,nella suggestiva cornice del giardino di Villa Bosi, torna il CIOCA BARACA FEST
e.. sabato dopo gli  Hurricanes   (video dell'edizione 2014)

locandina e info

SEVESO 40 anni fà

dal profilo fb di Domenico Finiguerra, una breve e chiara considerazione

DOPO SEVESO
Secondo il Presidente Mattarella, dopo Seveso maturò coscienza ecologica? Certo, come no!
Poi si continuò con Taranto, Brescia, Trieste, Casale Monferrato, Trino Vercellese, Gela, Augusta, Sarroch, la Terra dei Fuochi, Brindisi, la Basilicata tutta con i suoi laghi intossicati e le sue estrazioni petrolifere che pregiudicano il diritto all'acqua pulita e le altre migliaia di porzioni di territorio contaminato e reso insalubre per i cittadini.

presidio antirazzista Milano 11 7 2016

foto dal profilo fb di Luciano Muhlbauer
del presidio dell'11 luglio a Milano








comunicato Stampa su polemica migranti a Magenta.

Nel cuore dell'estate torbida magentina si confonde il senso dell'accoglienza con il business e la mercificazione del dramma dei migranti.A un anno dalle elezioni amministrative i comportamenti e le dichiarazioni impacciate degli esteti della politica suonerebbero comiche se non fosse per il caldo infernale di questi giorni che rende tutto più fastidioso.

lunedì 11 luglio 2016

STOP TTIP in piazza Affari (foto)

riceviamo e volentieri pubblichiamo
da Piazza Affari
un breve flash mob per riflettere sui trattati internazionali che non considerano i cittadini ma sono ad uso e consumo solo dei poteri forti; tra l'altro, considerazione tardoottocentesca, ironia della sorte, anche gli azionisti delle multinazionali sono abitanti di questo pianeta e ne subiscono a loro volta i catastrofici esiti.

nuovo consiglio metropolitano. dopo le amministrative 2016

In seguito alla tornarta elettorale cambia la composizione del Consiglio Metropolitano in attesa delle votazioni di secondo livello, ovvero dove solo i consiglieri comunali potranno votare, con il voto "ponderato", ovvero un voto che rappresenta all'incirca la dimensione del comune di elezione.

Lista 1 Centrosinistra per la città metropolitana"
Negri Alfredo Simone
Battioni Marta
Checchi Andrea
Maviglia Roberto
Masiero Roberto

subentrano a
Iardino Maria Rosaria
Bussolati Pietro
Quartieri Ines
Scavuzzo Anna
Comotti Natale

Lista 2   Lega Nord
Olivares Massimo subentra a Lepore Luca

Lista 3  Civica costituente per la partecipazione, la città dei comuni
Maggioni Luca
Oldani Pierluca

subentrano a
Biscardini Roberto
Cappato Marco

Lista 4   centrodestra insieme per la città metropolitana
Cocucci Vera
Musella Graziano

subentrano a
Vagliati Armando
Osnato Marco

il prossimo consiglio metropolitano si svolgera il 25 luglio.

fonte. sito città milano metropolitana



Insediamento del nuovo consiglio comunale di Corbetta. Lunedì 11 luglio 2016

Il documento ufficiale al link sotto
http://www.comune.corbetta.mi.it/media/141056/consiglio_per_uffici_e_prefettura.pdf

Conosciamo Corbetta e il suo nuovo consiglio comunale e la giunta; sempre da sito del comune di Corbetta come fonte
http://www.comune.corbetta.mi.it/

cOMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

  • Ballarini Marco - SINDACO

domenica 10 luglio 2016

distrarre dai problemi reali. aneddoti da Rho

riporto questo commento, che ritengo archetipico per capire il (non) livello politico che (non) si sta sviluppando,
al post che invitava a fare una manifestazione razzista fuori dal consiglio comunale; per fortuna il razzismo è l'immondizia della storia e non c'era praticamente nessuno, nonostante la Lega Nord sia ancora il partito del Governo della Lombardia

8 luglio
Carissima Borghetti Lorella mi dispiace che non ti ho nei miei contatti x raccontarti quattro cose.... I Murales come li chiami tu hanno dato un senso a muri che stavano cadendo in pezzi e che mai e sottolineo MAI NESSUNO li avrebbe mai sistemati, 

Una candela per Emmanuel. MIlano

A Ossona un cartellone e tanti bambini e i genitori in cerchio ad ascoltare il perchè; 
Ossona. una candela per Emmanuel
a Milano
tantissima gente e...
mi pare opportuno condividere questa riflessione di Ivano

Non posso scrivere d’esser contento, in una circostanza simile di odio e di male, la parola “contento” è pensiero lontano. Ma sorpreso… si “sorpreso” e termine che posso usare. Una cosa piccola, solo mia, nata nello sconforto, nella rabbia, nel dolore, nello scrivere pensieri, che poi grazie a tanti, tantissimi NOI e diventata una realtà di vento, roccia, di fiori nei prati… Ieri sera, tanti bellissimi e sorprendenti NOI, senza sovrastrutture, secondi fini, comizi, urla, posizioni da scalare, guadagni, medaglie, opportunità, voti, elogi e pregiudizi.

tra falsi allarmi e menefreghismi, Ossona dice basta

Sabato 9 luglio verrà ricordato dagli ossonesi come il giorno dei preveggenti irresponsabili e menefreghisti;
brevemente:
alle 9 di mattina appare sul profilo facebook della ex consigliera leghista e curatrice del sito demenzial nazifascista cronacaossona, un trafiletto (con errori grammaticali e di sintassi; giusto per non farsi mancare niente) dove si annunciano dei furti;
evitiamo battute sulla politica leghista degli ultimi anni, e i diamanti e varie (come ha detto salvini riferendosi a bossi)
fatto sta, come può sapere di "futuri furti"? per caso paga lei i ladri? (battuta per sdrammatizzare il dramma di quella persona)

venerdì 8 luglio 2016

azioni di pace, in ricordo di Emmanuel

A seguito dell'omicidio razzista e fascista da parte di un fascista dichiarato, e "stranamente" gli alfieri e artefici del 77° posto per libertà di stampa sul pianeta terra, scrivono e dicono che era un "ultras"; certo, avrà avuto anche il vizio del pallone, ma l'aggressione è chiaramente a scopo razziale.

Milano si è ritrovata alla loggia dei Mercanti per un momento di ricordo e riflessione; a Ossona il gruppo Consiliare di Cambiamo Ossona ha apposto un manifesto e acceso dei lumi in ricordo di Emmanuel
Ossona in memoria di Emmanuel (Video)




Milano 7 luglio 2016. il nuovo consiglio comunale si insedia a Palazzo Marino

Augurando un buon lavoro agli amministratori milanesi, arrivano dalla Città le prime sollecitazioni: basta sfratti e una lettera dal Sindacato USB
per conoscere Asessori e Consiglieri, vi rimando all'agile e fruibile sito del Comune
la Giunta Comunale di Milano. Gli Assessori

alcune immagini, dentro e fuori dall'aula
e due brevi video dal profilo facebook di LIBERA NOTIZIE:
fuori da Palazzo Marino
https://www.facebook.com/1030288400391258/videos/1036499956436769/?pnref=story
e l'appello in Aula
https://www.facebook.com/1030288400391258/videos/1036019509818147/?pnref=story