giovedì 12 settembre 2019

ricordiamo Piero Scaramucci

QuiMilano. ricordiamo Piero Scaramucci, con le parole di Alfredo Luis Somoza
senza giornalisti come Piero, l'Italia sarebbe profondamente diversa e meno democratica e libera; questa pagina QuiMIlano, deve molto a Piero. Grazie.Grazie.
"Correva il 1989, forse, mi chiama #PieroScaramucci per chiedermi un favore: "puoi venire da Grazia Neri per visionare un servizio che dovremo proporre alla RAI?". La richiesta mi pareva strana, quando mai avrei potuto dare un parere sulla qualità di un servizio a un giornalista come lui? Mi presento e Piero mi dice "abbiamo comprato i diritti su questa intervista, rara, ad Augusto Pinochet. Abbiamo solo l'imbarazzo della scelta per piazzarla in Italia, ma.... voglio capire se la giornalista secondo te ha fatto il suo dovere intervistando Pinochet o se si tratta di una manovra concordata per rendere potabile all'opinione pubblica internazionale il Dittatore". E così guardai da solo per 30 minuti l'intervista dove Pinochet, con la sua voce stridula, decantava la bontà della sua azione di governo senza contraddittorio. Era chiaramente propaganda.
L'intervista non fu mai venduta né trasmessa in Italia. E non perché di Pinochet non bisognava parlare, ma perché non era giornalismo. Ciao Piero. Radio Popolare"

lunedì 9 settembre 2019

Governo, Europa Verde: Dimostri cambio passo con voto su fossili

LUNEDÌ 09 SETTEMBRE 2019

Governo, Europa Verde: Dimostri cambio passo con voto su fossili Bei Roma, 9 set. (LaPresse) - "Il secondo Governo guidato da Giuseppe Conte, fresco di fiducia da parte del Parlamento, avrà già da domani la possibilità di dimostrare il cambio di passo rispetto al Governo che lo ha preceduto. Nel corso della riunione del Consiglio di Amministrazione della Banca Europea degli Investimenti, auspichiamo che il membro italiano voti a favore della nuova strategia per gli investimenti energetici e che dica quindi stop ai finanziamenti a sostegno della produzione di energie da fonti fossili". Lo dichiarano, in una nota Elena Grandi e Matteo Badiali, co-portavoce dei Verdi, esponenti di Europa Verde."L’assoluta mancanza che la politica italiana ha mostrato fino a questo momento in merito al tema dei cambiamenti climatici, potrebbe essere sovvertita dimostrando per una volta coraggio e lungimiranza nelle scelte. L’appoggio dell’Italia – proseguono i due – rappresenterebbe il primo segnale di svolta e discontinuità rispetto al recente passato, ponendo per una volta l’ambientalismo in cima ai programmi politici ed economici e non solo a quelli propagandistici”."Ci restano poco più di 10 anni per salvare la vita dell’unico pianeta che abbiamo, concludono Grandi e Badiali, e il governo gialloroso avrà la possibilità già da domani di favorire un cambiamento necessario per l’UE. La decarbonizzazione sarebbe un primo tassello fondamentale affinché questo avvenga, dimostrando un reale interesse nella lotta ai cambiamenti climatici".

Fridayforfuture scrive ai media

LA LETTERA DI FRIDAYS FOR FUTURE AI MEDIA

Condividiamo anche noi la lettera che il movimento di Fridays for Future ha scritto ai media, indicando l'importanza di dare priorità assoluta a tutto ciò che riguarda la crisi climatica. Buona lettura!

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Gentile direttrice/direttore,

sappiamo che siete a conoscenza delle manifestazioni che, dall'inizio dell'anno, abbiamo organizzato in oltre cento città italiane, ogni tanto ne avete scritto anche voi.

Eppure, il nostro scopo non era mai quello di far parlare di noi - è stato sempre quello di far parlare della crisi climatica che il nostro pianeta sta vivendo.

Nella divulgazione di informazioni sull’emergenza climatica ed ambientale la stampa cartacea e le testate online hanno un’importanza fondamentale, perché è in base allo spazio che dedicate nei vostri quotidiani e nelle vostre riviste a un argomento che i lettori ne comprendono il rilievo.

Vi avevamo già interpellati a fine agosto, ma forse la cosa si è persa nell'etere: era per invitarvi a partecipare a un progetto al quale non risulta ancora che abbiate aderito (in Italia pare si siano affiliate solo [un quotidiano, un telegiornale, un giornalista freelance](https://www.cjr.org/co…/covering-climate-now-170-outlets.php) e [un blog](http://www.aletheia.it/…/aletheia-it-partecipa-al-progetto-…)): la chiamata internazionale urgente “Covering Climate Now”, iniziativa del Columbia Journalism Review insieme a The Nation.

Dal suo lancio (con firmatari oltre 60 prestigiose testate del mondo), ormai l'iniziativa coinvolge 170 tra le principali fonti d'informazione del mondo intero. Dall'Italia, purtroppo, per ora risultate in quattro.

Possibile che dedicare una settimana - dal 16 al 23 settembre - ad informazioni approfondite sul tema del cambiamento climatico non vi sembri cosa prioritaria? Ritenete che sensibilizzare i vostri lettori sull’argomento non rientri nelle vostre responsabilità? Dal quinto rapporto IPCC in poi, le vicende di queste ultime settimane e mesi dovrebbero avervi ormai chiarito: con quelle sulla crisi climatica non si tratta di notizie qualunque, ma di informazioni che avranno ripercussioni sul futuro prossimo dell’intera specie umana.

Avete ancora qualche giorno per aderire a Covering Climate Now. In questa crisi climatica, ognuno deve fare quel che può, e nessuno ha il potere di divulgazione delle notizie che avete voi. Siamo convinti, come lo è anche Greta Thunberg, che la gran parte delle persone semplicemente non sa ancora quanto fondamentale sia l'argomento per il futuro nostro, il futuro loro, il futuro di noi tutti. Voi avete in mano la possibilità di aiutarci, e di aiutare tutti enormemente, non facendo altro che il vostro lavoro.

Noi abbiamo preso l'impegno di lottare per un futuro vivibile - possiamo contare sul vostro impegno di mettere la crisi climatica al centro dell'attenzione?

Aspettiamo vostre, fiduciosi.

Fridays For Future Italia

Governo Conte Bis, il discorso alla Camera per la Fiducia

Diamo pubblicazione del discorso del Presidente del Consiglio dei Ministri
video da: diretta video fb
Signor Presidente, gentili Deputate, gentili Deputati,
prima di avviare le mie comunicazioni in quest’Aula, concedetemi innanzitutto di rivolgere un saluto e un ringraziamento al Presidente della Repubblica, il quale anche in queste ultime fasi sì determinanti per la vita della nostra Repubblica, esercitando con scrupolo le proprie prerogative costituzionali, ha guidato il Paese con equilibrio e saggezza ed è stato un riferimento imprescindibile per tutti.
Oggi ci presentiamo per chiedere a Voi, rappresentanti del popolo italiano, la fiducia sul nuovo Governo, che sarà mio compito guidare con “disciplina e onore”.

sabato 10 agosto 2019

Fischi a Soverato, dal sito della lega nonostante il goffo montaggio alla Goebbels. video, foto e commenti.

Per una volta tanto, il web, offre uno sguardo sulla realtà e da la dimensione dell'inganno in cui vivono e provano a farci vivere.
A soverato era in corso una festa e per l'estate c'era pure un concerto; per questo motivo, il tizio ha pensato di trovare del pubblico ancor più distratto.
vedere le cariche per il capriccio di non sentire i fischi, quando come vediamo è una situazione supertranquilla, fa male, a vedere come qualcuno confonda l'italia 2019 con il cile del 1973,
SALVINI FORTEMENTE CONTESTATO DAI CALABRESI A SOVERATO IN PROVINCIA DI CATANZARO,FATE GIRARE NEL WEB TUTTI DEVONO VEDERE COSA E' SUCCESSO STASERA.
video link diretta VERA

Solitamente, l'estate, si leggono le barzellette della settimana enigmistica e qualche cruciverba, per gli appassionati di letteratura e fumetti, è il tempo tanto atteso.. ma nell'estate 2019, per san Lorenzo, praticametne tutti, sono andati sulla pagina della lega, per vedere i commenti e... giudicate voi.

un po' triste? come fa fatica a parlare.. si sta accorgendo di aver rotto il giochino? #governoneronero #governogiallonero #citofonarelega#restiamoumani 
dice le solite bugie ma non ci crede lontanamente nemmeno lui, palese imbarazzo dei tizi a lato che applaudono nel nulla.
p.s. a seguire link sempre del corriere sugli scontri, come vedete, sono cittadini pacifici, che nonostante la presenza del sindaco sono stati manganellati 
video 2 https://video.corriere.it/…/f21a8414-bbae-11e9-9f76-c4a17a1…
è senz'altro una brutta pagina per l'italia, dove l'estate dovrebbe essere dedicata al turismo e non a rovinare con chi da due anni è in campagna elettorale permanente.










VERDI: Crisi di Governo, Salvini scappa per sfuggire al fallimento

Crisi di Governo, Salvini scappa per sfuggire al fallimento.       Di Elena Grandi e Angelo Bonelli 
Dopo oltre ventiquattro ore durante le quali si è paventata la crisi di governo a ore alterne, Salvini getta la maschera e scappa dalle responsabilità di governo chiedendo “pieni poteri”. Gli facciamo notare che siamo ancora in una democrazia parlamentare e non in una dittatura.
In realtà, lui ha colto la scusa della mozione TAV del M5S per staccare la spina al Governo, ben sapendo che non avrebbe potuto mantenere le sue promesse elettorali, come la flat tax, e che si sarebbe trovato a gestire una finanziaria lacrime e sangue.
Insomma, lui scappa dalle sue responsabilità per non fare i conti col suo fallimento.
Ci sembra paradossale che, di fronte a un’emergenza climatica come mai ce ne sono state nella storia a noi nota, il Vice Premier leghista non pensi ad altro che a dichiarare una crisi di Governo al solo scopo di capitalizzare il consenso costruito a colpi di frottole.
Noi contrasteremo in ogni modo la sua politica delle trivelle e del cemento. L’Italia ha bisogno di altro: di investire nelle energie rinnovabili, invertendo la rotta sulla desertificazione e sui cambiamenti climatici e, nel farlo, di creare un’occupazione qualificata, ben pagata e senza discriminazione di alcun tipo.
Elena Grandi e Angelo Bonelli
ELEZIONI : I VERDI IN CAMPO 
di Sauro Turroni 
La situazione politica è precipitata. Prestissimo ci saranno nuove elezioni. E' necessario che in campo ci sia una forte e autonoma lista dei Verdi, che come è noto fanno parte dello European Green Party essendone addirittura fondatori. Purtroppo i meccanismi elettorali messi in campo dai partiti più grandi per penalizzare quelli minori mette i Verdi in grandissima difficoltà : in 30 giorni, d'agosto saranno da raccogliere oltre 60 mila firme divise nei collegi esistenti. Dobbiamo mettercela tutta per portare i temi del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici al centro della campagna elettorale : solo noi siamo in grado di farlo, solo noi abbiamo la credibilità per farlo.