lunedì 30 settembre 2013

3° pagina Partigiani tra le cascine Cucina senza frontiere

le iniziative culturali nell'est ticino si susseguono numerose, lungi da me, il dir "troppo", la cultura e il sapere non sazia mai, si sa, ma spesso è il tempo a decidere per noi.
per questo con mezzi non proprio professionali, il progetto COERENZAETRASPARENZA cerca di documentare, divulgare e far conoscere le interessanti e importanti iniziative che le associazioni, pubbliche amministrazioni o semplici cittadini, organizzano

Magenta 27 settembre 2013 casa Giacobbe
PARTIGIANI TRA LE CASCINE
di Alberto Magnani e Massimiliano Tenconi
L'EST TICINO E LA RESISTENZA

letture di Vaninka Riccardi e Roberta Villa
iniziativa promossa da ANPI coordinamento del Magentino

clicca qui per il VIDEO


Ossona  28 settembre 2013   Auditorium
M.U.R.I  Mischia e Unisci Radici e Identità     laboratorio teatrale interculturale
presenta lo spettacolo
Cucina senza frontiere

conduzione e regia: Ciridì - la fenice teatro - Schedìa Teatro

clicca qui per il VIDEO

consiglio comunale Ossona 30 9 2013



domenica 29 settembre 2013

Festa delle associazioni Magenta

Festa delle associazioni magentine, un occasione per conoscere le realtà associative che animano e vivono il nostro territorio
un minireportage fotografico con i link ai video delle ultime iniziative di alcune associazioni






Magenta sempre più città della musica,
 dopo il coro "D'altro canto" della cooperativa Rinascita (Ideal), anche il coro civico

week end impegnativo per i magentini di ABIO, anche sabato erano in piazza per una raccolta fondi
clicca qui per il video










































sabato 28 settembre 2013

L'impegno e la solidarietà, scorci dall'Est Ticino

Un breve post per segnalare quello che troppo spesso passa inosservato, tra stress fretta e consumismo, la presenza in piazza Liberazione a Magenta dei volontari ABIO (aiutare i bambini in ospedale), l'incontro in biblioteca con l'Hospice di Magenta, e tornando a Ossona con la presenza di Stefano Bertani e le iniziative a sostegno del suo operato in Rwuanda.

ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale Onlus, è stata fondata nel 1978 a Milano.
Il suo obiettivo è intervenire per ridurre il disagio che affrontano i bambini, gli adolescenti e i genitori in ospedale, al momento dell'impatto con la struttura e durante la degenza. L'ambiente sconosciuto, la malattia propria e quella degli altri, la lontananza dagli spazi e dalle abitudini quotidiane possono infatti costituire un trauma per il bambino e per tutta la sua famiglia.   altre info  http://www.abio.org

http://www.insiemehospicemagenta.org/


e.... work in progress, aspettando Stefano Bertani 

aggiornamento notturno.....e ora un po' di foto
quando il cibo e la compagnia fanno solidarietà!
Piazza Litta  cena raccolta fondi per il Rwanda, 
tanti gli ossonesi e non solo, intervenuti a sostegno di Stefano Bertani 

"Ama e fa ciò che vuoi" Sant'Agostino
non sono solito a citazioni, come sapete, ma questa mi pare necessaria e doverosa.. ho sentito più persone che (non voglio entrare nel merito) descrivevano questa iniziativa come una mossa di campagna elettorale. 
Non lo so, non lo voglio sapere e comunque non mi importa.   
Se una azione è positiva, serve per far del bene, sta a me, crescere e valorizzarla e avere la bontà di non voler vedere i tratti foschi che qualcuno vorrebbe dipingergli addosso e soprattutto, mettere in campo quella forza morale che riporta al centro il bene comune e la solidarietà... se no, si potrebbe pensare lo stesso di chi fa queste osservazioni e si finisce in un vicolo cieco e questo non giova e non gioverebbe a nessuno.


Stasera è stata una serata importante per la comunità ossonese, abbiamo avuto la piazza del paese dedicata alla solidarietà e al Rwanda e alla lotta alla malaria (a breve la videointervista)
quindi abbiamo conosciuto uno degli aspetti della complessità che quotidianamente ci regala il mondo, e in auditorium, un altro lato della stessa medaglia, con lo spettacolo teatrale interculturale del laboratorio MURI mischia unisci radici identità, ovvero come si sta evolvendo la nostra società e che una convivenza, contaminazione positiva, sono necessari e ineluttabili. 
e per tornare coi piedi per terra, un invito a pensare alla composizione delle farine della polenta Taragna







e ora facciamo circa 300 metri e andiamo all'auditorium a salutare i registi e gli attori che ci han regalato un'ora di viaggio e sogni, verso un mondo migliore, che è al nostro fianco ma spesso non lo vediamo





e il buffet finale!