martedì 30 maggio 2017

La Transizione Ecologica - Industria, Occupazione, Innovazione e Diritti Roma 7 giugno 2017

riceviamo e volentieri pubblichiamo
LA TRANSIZIONE ECOLOGICA
Industria, occupazione, innovazione e diritti.
Mercoledì 7 giugno – Roma
Sala Isma del Senato della Repubblica

Accredito obbligatorio: federazione@verdi.it 
Per gli uomini obbligo di giacca e cravatta

9.45 Introduzione Fiorella Zabatta – Coordinatrice Esecutivo dei Verdi

difendiamo il Trotto di Milano. presidio Piazza della Scala 29 maggio 2017


https://trottobenecomune.noblogs.org/

presidio Trotto Bene Comune (video)

reddito di cittadinanza e problemi occupazionali Video del convegno

prima parte (video)
seconda parte (video)


BICIPACE 2017 foto e video della 35° edizione

Trentacinquesima edizione per la BiciPace.
per i biglietti della lotteria vi rimandiamo al sito https://bicipace.org
per la prima volta abbiamo provato anche a trasmettere in diretta nel corso della biciclettata (sotto i link)
diretta Facebook la partenza da Ossona
dalle vie di Ossona
Casorezzo l'arrivo della bicipace da Busto Garolfo
Da Inveruno a Cuggiono
da Cuggiono alla Merica (un pensiero a Rosa e ai Migranti)
Arrivati! e ora un po' di musica!

e alcuni video, in bici e il pomeriggio in colonia fluviale
il time lapse a cura di VAS MULTIMEDIA

BiciPace è anche occasione per fare il punto sullo stato dell'arte della tutela dell'ambiente


i ringraziamenti all'arrivo della BiciPace


e i concerti del pomeriggio, prima con i Ciapa No



Rock Around The Pop









mercoledì 24 maggio 2017

Il reddito di Cittadinanza e i problemi occupazionali 26 5 2017

riceviamo e volentieri pubblichiamo


IL NOSTRO AMICO A QUATTRO ZAMPE: CONSIGLI PER L'ESTATE

riceviamo e volentieri pubblichiamo
Lega Nazionale per la Difesa del Cane ripropone alcuni importanti consigli per prenderci cura al meglio dei nostri amici a 4 zampe durante la bella stagione. Semplici regole per garantire una estate serena anche per loro.

Arriva l’estate e ci si prepara per le vacanze e il divertimento, pronti a godersi un po’ di meritato relax. Che andiate al mare, in montagna o restiate in città, è importante prendere tutte le precauzioni necessarie affinché la bella stagione sia spensierata e piacevole anche per i nostri amici animali. Ecco quindi i consigli di Lega Nazionale per la Difesa del Cane:

1 – Mai lasciare un animale da solo in auto: la temperatura all’interno dell’abitacolo può raggiungere in pochi minuti livelli letali, anche con il finestrino aperto. Anche un’auto parcheggiata all’ombra può essere una trappola mortale nelle giornate particolarmente calde.
continua

20 maggio senza muri. i 100.000 di Milano! (VIDEO)

un breve video riepilogativo con interviste a cittadini comuni, parlamentari, consiglieri comunali e presidenti di associazione.
7 miliardi di grazie da parte dei 100.000! l'Umanità ha vinto!!
Un sabato bellissimo per Milano, per l'Europa e per il mondo tutto.
20maggiosenzamuri Milano (VIDEO)

teatrando 2017

Il programma della rassegna “Teatrando – laboratori allo scoperto” che giunge alla 14° edizione e si annuncia anche quest’anno con un ricco calendario di spettacoli, come di consueto presso il Teatro Lirico, messi in scena dai laboratori delle scuole cittadine, dal progetto “Il Teatro come Ponte per la Comunità” e dal progetto “M.U.R.I.”.

Di anno in anno il gruppo dei Teatranti è sempre più numeroso e sempre più forte è la voglia di lasciarsi coinvolgere in questa esperienza sostenuta non solo dalle istituzioni (Scuole, Comune di Magenta, ASST – Dipartimento di Psichiatria) ma anche dal mondo dell’associazionismo (Università del Magentino e Caritas). 


le notizie dal parco agricolo sud milano

riceviamo e volentieri pubblichiamo dagli AMICI DEL PARCO AGRICOLO SUD MILANO
"Per quanto gli uomini, riuniti a centinaia di migliaia in un piccolo spazio, cercassero di deturpare la terra su cui si accalcavano, per quanto la soffocassero di pietre, perché nulla vi crescesse, per quanto estirpassero qualsiasi filo d'erba che riusciva a spuntare, per quanto esalassero fiumi di carbon fossile e petrolio, per quanto abbattessero gli alberi e scacciassero tutti gli animali e gli uccelli, – la primavera era primavera anche in città. Il sole scaldava, l'erba, riprendendo vita, cresceva e rinverdiva ovunque non fosse strappata, non solo nelle aiuole dei viali, ma anche fra le lastre di pietra, e betulle, pioppi, ciliegi selvatici schiudevano le loro foglie vischiose e profumate, i tigli gonfiavano i germogli fino a farli scoppiare; le cornacchie, i passeri e i colombi con la festosità della primavera già preparavano nidi, e le mosche ronzavano vicino ai muri, scaldate dal sole. (Lev Tolstoj)". Così descriveva l'avvento della seconda rivoluzione industriale (convenzionalmente iniziata intorno al 1870) il grande scrittore e filosofo russo! Ora siamo ben oltre. Ma pare che l'uomo non abbia alcuna intenzione di recuperare il "terreno perduto" e continua imperterrito a radere al suolo foreste, a inaridire i fiumi, a imbruttire il nostro magnifico pianeta. 

VEGANFEST 2017: VI ASPETTA A "CANAPA ISLAND" L'ISOLA DELLA SOSTENIBILITÀ

Il festival vegan più grande e importante d'Europa si terrà a Bologna nell'ambito del Sana, dall'8 all'11 settembre.

Le novità di quest'anno saranno la superficie ancora più ampia e le quattro aree tematiche che verranno sicuramente apprezzate dagli oltre cinquantamila visitatori attesi: "Canapa Island", dedicata al mondo della canapa e ai suoi molteplici usi, "Gluten Free World", dove approfondire tutti gli aspetti dell'alimentazione senza glutine, "Gelato Show" e "Wellness Space", lo spazio dedicato alla forma fisica e al benessere. Non mancheranno mostre, convegni, conferenze, show cooking, corsi, degustazioni grazie all'area Talk diretta dal Dottor Lorenzo Ferrante coordinatore nazionale del comitato scientifico di Assovegan e all'area di "VEGANOK Academy" patrocinata dall'omonima Accademia diretta dal Maestro Emanuele Di Biase, cinque volte campione italiano di pasticceria artistica. Qui gli chef della più importante Accademia di cucina professionale vegan organizzerano dei corsi di cucina permanenti per tutti i quattro giorni dell'evento suggerendo ricette e piatti bellissimi, gustosi e con ingrendienti semplici e sani.

Canapa Island: nell'isola della sostenibilità i visitatori di VeganFest si potranno addentrare nel mondo della canapa (Cannabis sativa), pianta che rappresenta una risorsa naturale preziosissima per i suoi numerosi impieghi che non impattano sull'ambiente. A partire dall'uso alimentare, quello forse più conosciuto con i suoi semi e l'olio altamente proteici e dai preziosi valori nutrizionali, la canapa viene impiegata anche per ottimi prodotti di cosmesi e di igiene personale, per tessili pregiati e naturali per la casa, accessori e abbigliamento, per la bioedilizia, nell'industria del mobile, ma anche per materie plastiche che impiegano la cellulosa al posto del petrolio, per la carta, come combustibile e addirittura, grazie al suo apparato radicale, per bonificare terreni contaminati da metalli pesanti. Un vero e proprio percorso informativo che permetterà di testare prodotti cruelty free, assaggiare specialità, e valutare la bellezza di tessuti, indumenti e accessori realizzati con questa preziosa fibra.

Tutto l'evento sarà ripreso dalle telecamere di VEGANOK TV e verrà registrata la seconda edizione del "VeganFest LIVE”, il primo format televisivo interamente vegan trasmesso su scala nazionale, mentre il team di “VEGANOK Animal Press” accoglierà i colleghi della stampa.

VeganFest gode, come ormai consuetudine, dell’importante patrocinio di Associazione Vegani Italiani Onlus che curerà la programmazione degli eventi.

OASI VEGANOK: NASCE LA RETE DI RIFUGI PER ANIMALI NON UMANI

Dall’unione tra il noto rifugio animale “TheGreenplace” e il team della Certificazione Etica “VEGANOK” nasce il progetto “Oasi VEGANOK” finalizzato alla creazione di una rete di luoghi rifugio per esseri senzienti vittime di violenze o in pericolo di sopravvivenza.
Il primo esperimento pilota del progetto avrà sede proprio nella precedente sede di TheGreenplace dove sono previsti lavori di ampliamento e miglioramento tecnico e dove si svolgeranno anche corsi di formazione per volontari e riunioni di coordinamento con le molte altre Oasi presenti sul territorio italiano ed europeo. 

Il progetto “Oasi VEGANOK” sarà guidato da tre persone conosciute nel mondo vegan come dei veri e propri punti di riferimento per via della loro passione e della loro capacità di realizzare progetti etici importanti e duraturi: Marco Biondi (fondatore del rifugio fino ad oggi chiamato TheGreenplace e da oggi prima Oasi VEGANOK) che si occuperà di tutti gli aspetti pratici dell’Oasi, della formazione dei volontari nei corsi e della supervisione delle nuove Oasi che si verranno a creare.

Pier Paolo Cirillo (coordinatore di Associazione Vegani Italiani Onlus) che lavorerà sugli aspetti legati alla raccolta fondi, della verifica legale/amministrativa delle nuove Oasi, dell’organizzazione dei corsi formativi, delle iniziative parlamentari per la regolarizzazione delle Oasi e dei rapporti con le altre Oasi/Associazioni animaliste esistenti mentre Sauro Martella (fondatore della Società Benefit VEGANOK e ideatore della relativa Certificazione Etica) che si occuperà delle scelte legate alla comunicazione, alla raccolta fondi per progetti specifici ed alla definizione dello standard etico che ogni Oasi dovrà impegnarsi a rispettare.
“La gestione di quella che viene comunemente definita Oasi o Santuario” racconta Marco Biondi, “genera problematiche che pochi conoscono e ancor meno sono in grado di affrontare in modo corretto. La prima OASI VEGANOK da me diretta, affronta e risolve questioni complesse ogni giorno. Il nostro obiettivo è migliorare noi stessi, migliorare le condizioni degli animali non umani ospitati e condividere con sempre più volontari e anche con i responsabili di altre Oasi questo patrimonio di esperienze. Noi vogliamo crescere, abbiamo questo sogno e desideriamo che il nostro lavoro riesca a cambiare la società. Per questo abbiamo pensato, sul piano pratico ad incentivare le visite delle persone, per favorire il più possibile la convivenza tra animali umani e non umani”. Pier Paolo Cirillo aggiunge “la gestione di un’Oasi presuppone competenze e responsabilità di vario genere, oltre che un impegno costante. I corsi che proporremo offriranno a tante persone la possibilità di accedere ad una formazione assolutamente professionale, fatta sul campo, insieme a chi fa questo lavoro tutti i giorni e insieme agli animali ospitati- Tutti gli aspetti gli aspetti legali e burocratici saranno affrontati in tutta la loro complessità. Quando ci si assume la responsabilità della sopravvivenza e della salute di esseri indifesi, l’improvvisazione deve lasciare spazio alla professionalità”.

Questo progetto ha tutte le carte in regola per la salvaguardia dei diritti animali sostiene Sauro Martella, il quale ci avverte di come l’attenzione al mondo Vegan sia in costante aumento e come non si possa non notare che la maggior parte dei personaggi e delle attività editoriali che operano in ambito vegan, non sono vegan e spesso dimostrano anche una profonda non conoscenza di ciò che la scelta vegan rappresenta. Conclude Martella: “E’ bene ribadire come la scelta Vegan sia una scelta etica che si basa sul riconoscimento dei diritti di ogni animale non umano. Le "Oasi VEGANOK" avranno soprattutto la responsabilità di rappresentare questo pensiero e saranno uno straordinario strumento di cambiamento. Convivenza, rispetto ed empatia. Queste sono e resteranno le basi fondanti delle nostre "Oasi VEGANOK" le quali nascono con un intento, quello di essere accoglienti nei confronti di tutti nella speranza di poter costruire assieme un grande progetto collettivo”.

Per informazioni: www.oasiveganok.com

lunedì 22 maggio 2017

BICIPACE 2017 28 maggio 2017

Torna BICIPACE!!!
Passando al programma, quest’anno il progetto ambientale che sosterremo è  #People4soil, l’iniziativa dei Cittadini Europei sostenuta da oltre 400 associazioni appartenenti a gran parte dei Paesi dell’Unione Europea per chiedere un quadro legislativo che tuteli i suoli europei dall’eccessiva cementificazione, dalla contaminazione, dall’erosione, dalla perdita di materia organica e dalla perdita di biodiversità. I progetti solidali che sosterremo con l’acquisto dei biglietti della nostra sottoscrizione a premi sono come sempre due: uno, proposto da Les Mamans d’Afrique Onlus (http://www.lesmamansdafrique.it) con la Scuola di Babele (http://www.scuoladibabele.it), prevede la creazione di un laboratorio di sartoria associato a un corso di alfabetizzazione rivolto a 20 donne e ragazze del villaggio di Agbanou in una delle zone più povere del Togo; l’altro sarà invece realizzato in Congo dall’Associazione Amici Sostenitori dei Bambini di Don Crispino Onlus (https://www.asbdoncrispino.org) che, oltre a sostenere la scolarizzazione dei bambini, aiuta famiglie e piccole comunità a soddisfare i bisogni primari.
Sbirciando anche quest’anno nel programma, vi anticipiamo che avremo uno spettacolo del gruppo teatrale I Sbandattori,  il Truccabimbi, il mitico Ludobus a cura di Dire, Fare e Giocare, “Costruiamo un albero” con Albino, la visita guidata al Mulino del Pericolo, e poi laboratori ed animazione a cura di Alessandra & Eliana ed una lettura animata a cura dell’Associazione Teatro Dietro Le Quinte.
Avremo anche lo spazio per scambio piante, talee e semi con la collaborazione del
gruppo Fb “Scambiamo Talee” , la musica di Ciapa No e Rock Around The Pop, i massaggi Shiatsu a cura dell’associazione Shiatsu Xin, la mostra sul progetto “I Pescatori di Perle”, con libri, segnalibri e pin realizzati dagli studenti del Liceo Candiani di Busto A.
E poi: La tua acqua in movimentoWater Truck a cura del Gruppo CAP, i banchetti informativi e spazi espositivi a cura di: Cam To MeScuola di BabeleCiclofficina RicicloGasabileMigrandoEmergencyMattamondo, e tante altre associazioni sparse sotto gli alberi del parco.

venerdì 19 maggio 2017

Pontenuovo: il blocco che non c'è stato.

Ricordando l'annoso problema del TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, praticamente allo sbando a causa delle politiche regionali che stanno prediligendo il trasporto privato e su gomma, nonostante il grande can can mediatico dei soliti noti, le 14mila firme di residenti nei comuni dell'Est Ticino, continuano a rimanere un gigante, di fronte a 5 politici, che in campagna elettorale, dopo anni e anni di governo ai vari livelli, si sentono ancora di "promettere e promettere", senza mai risolvere o nemmeno ascoltare le proposte dei cittadini.
Mentre il territorio del Parco del Ticino è in fermento in vista del primo FESTIVAL NO TANGENZIALE che si svolgerà nell'incantevole e suggestiva cornice di Cassinetta di Lugagnano, domenica scorsa, alcuni abitanti di Pontenuovo hanno manifestato per chiedere interventi per migliorare la qualità dell'aria e della vita nella frazione; ovviamente, i soliti noti, ne hanno approfittato per fare la campagna alle autostrade e nuove strade, cosa che nemmeno il comitato caldeggia, infatti, abbiamo intervistato alcuni di loro che, nell'ordine, ci han detto:

Ossona Aperta 2017 foto e video (archivio)

sotto tono, ma ancora ben riuscita Ossona aperta 2017; certo, dovremmo valorizzare e coinvolgere maggiormente, ma il terremoto politico che sta vedendo a tutt'oggi ancora in forse il governo di Ossona, dopo l'usicta della lega nord (OLEEEEE!!!) per via del voto contro di Porrati (ex assessore) e Tunesi, ha probabilmente portato a "tergiversare", ma va bene uguale;

20 Maggio Incontro pubblico al Teatro Franco Parenti LOMBARDIA SOSTENIBILE

riceviamo e volentieri pubblichiamo
da LOMBARDIA SOSTENIBILE   La Regione dei Comuni
” Le nostre città e la Terra nelle quali viviamo sono attraversate da alterazioni climatiche, migrazioni impressionanti e enormi flussi finanziari che assoggettano le economie locali: i nodi di un modello di sviluppo irresponsabile che vengono al pettine. La politica pubblica è occupata da personaggi che vanno in scena come fossero uno spot televisivo, un talent show. Noi non ci rassegniamo ad essere spettatori ma vogliamo essere protagonisti del presente e capaci di futuro. Noi partiamo dalle nostre esperienze municipali e di Cittadinanza Attiva perché questa rete associativa sarà capace di costruire una Lombardia Sostenibile in una Europa Plurale, Sostenibile e Solidale. Vogliamo essere cittadini informati che, insieme, partecipano alla vita pubblica con tutti gli strumenti che la Carta Costituzionale, l’Ordinamento Europeo e gli Statuti locali mettono a disposizione. 
Il futuro è adesso e ci occorrono il sapere, la sapienza e l’emozione di ciascuno.

Sui Rifugiati, dai VERDI: Costruire ponti, non muri

riceviamo e volentieri pubblichiamo

Il tema dei cambiamenti climatici è diventato centrale nello scenario politico mondiale nonchè dell’interesse della società civile, grazie anche alle conferenze sul clima che si sono tenute negli ultimi anni e più recentemente al contributo di Papa Francesco con la sua enciclica “Laudato Si”.
È importante come questo tema, abbia evidenziato che una parte dei migranti che arrivano sul nostro territorio, siano in fuga da fame, carestie e disastri ambientali provocati dallo sfruttamento insensato di quelle risorse che ci consentono di vivere tra mille comodità. Queste genti, i cosiddetti migranti ambientali, oggi sono poco considerati, ignorati a livello mediatico, quasi come se ci fosse una graduatoria tra i diseredati del mondo.
Dunque il tema del surriscaldamento globale e dei cambiamenti climatici torna prepotentemente alla ribalta. E’ arrivato quindi il momento che ognuno di noi rifletta sulle proprie responsabilità e incominci a ragionare su cosa è possibile fare. Anche semplici azioni di sostenibilità della nostra quotidianità possono contribuire alla difesa del pianeta dalla devastazione, e garantire a queste genti equità, pari opportunità e condizioni di vita migliori.
“È ora di riparare il mondo” ci diceva Alex Langer, per questo i Verdi hanno aderito all’appello “insieme contro i muri” e parteciperanno, sabato 20 maggio, dietro uno striscione in cui il tema dell’Ecologia e dell’Equità viaggiano insieme, altrimenti, l’intolleranza, il razzismo, l’egoismo e l’odio per le diversità che stanno montando drammaticamente nel paese, saranno il corollario della nostra quotidianità.
In questo scenario va sostenuto il progetto di un’Europa solidale che ha l’obbligo morale di intervenire non lasciando l’Italia sola nell’affrontare quella che è considerata un’emergenza e una tragedia globale.
Per tutto questo noi daremo il nostro contributo per costruire ponti di speranza e di solidarietà per scavalcare muri di odio e di intolleranza.
A nome dei Verdi della Lombardia
Aldo Guastafierro co-portavoce regionale

venerdì 12 maggio 2017

Ossona. Scricchiola la Maggioranza. Porrati fuori, Tunesi, non si è capito

Triste scenetta in quel di Ossona, nel corso dell'ultimo consiglio comunale, la Maggioranza Incontro, viene meno, e defeziona, provvidenziale il voto a favore di Cambiamo Ossona/VERDI;
Porrati da le dimissioni da assessore e annuncia di passare all'opposizione, Valerio Tunesi, arrivato in ritardo, sempre nello stesso punto all'ordine del giorno, interviene dicendo che voterà contro, il Cons. Cacciatori prova a riportare il sennò in aula consigliare, ma al momento del voto la frittata è fatta.
La situazione era talmente surreale che il Vice Sindaco Oldani ha letto le comunicazini del sindaco in merito a una importante iniziativa culturale che sarà sulla guerra in Siria l'11 di giugno; i consiglieri abbandonano l'aula e.. si son dimenticati il campanellino di termine seduta; per questo il capogruppo di Cambiamo Ossona, attende a lasciare lo scranno, appunto per capire se oltre alle dimissioni di Porrati, anche Tunesi, avesse annunciato di uscire dalla maggioranza.
Ad oggi, il tutto non è ancora chiaro, ma di fatto Tunesi si è messo fuori dalla maggioranza;
il capogruppo di Cambiamo Ossona ha colto occasione per ribadire come l'organo della CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO sia fondamentale per evitare queste "scenette" poco serie, nel senso che il "gruppo consiliare" incontro, avrebbe dovuto portare in conferenza dei capigruppo una posizione e esporla agli altri gruppi consiliari; tanto più che l'altra minoranza guidata da Sergio Garavaglia ha fatto mettere agli atti una dichiarazione che poco centrava con il discorso "rifugiati e accoglienza" ma era un vero e proprio "j'accuse" alla lista incontro, e usava questo "j'accuse" per votare contro l'ordine del giorno/protocollo proposto dalla Prefettura di Milano.

Questa mattina i primi passaggi in Villa Litta,sede del comune di Ossona, dove, ai Vigili interpellati su chi fosse il loro nuovo responsabile/referente politico, han detto di non aver ricevuto indicazioni, quindi, si può ritenere che le deleghe siano ancora in capo al Sindaco; si è visto passare il Presidente della Commissione Sport Gornati.
Altro dato da segnalare, le assenze dell'Asessore Monno di Forza Italia ormai da molti consigli comunali.

Siamo Ossona, pare non aver colto il terremoto politico, da Cambiamo Ossona, arriva una nota che dice "Prendiamo atto della crisi di Incontro e dopo una nostra assemblea, chiederemo un incontro col Sindaco Marino Venegoni"


la difesa dell'ambiente e il riordino dei livelli istituzionali e dei Corpi Tecnici territoriali Magenta 13 5 2017

Importante convegno promosso dal Centro Studi Kennedy di Magenta  Città Metropolitana di Milano
la difesa dell'ambiente e il riordino dei livelli istituzionali e dei Corpi Tecnici territoriali
Quale futuro?
Idee, progetti e nuove ricerche
Prima Parte
h.9.15 registrazione partecipanti
9.30 saluti
Ambrogio Colombo Presidente centro studi J.F. Kennedy
Marco Invernizzi Sindaco di Magenta
9.45 le ragioni di una ricerca
Prof. Arturo Beltrami Centro Studi Kennedy
10.00 la situazione in Italia
Avv. Paola Brambilla Presidente WWF Lombardia
10.15 la tutela dell'ambiente in alcuni paesi europei
Ing. Mario di Fidio Università Bergamo
10.30 Tutela di acqua e suolo, paesaggio e natura in Italia. cosa fare?
Prof. Paolo Sabbioni università Cattolica di Mlano
10.45
La tutela dell'ambiente: il ruolo dello Stato e delle Regioni

Seconda Parte
11.00 dopo 50 anni il Centro Kennedy si rinnova
Renzo Bassi capo redattore de i !2quaderni del Ticino"
Avv. Alberto Fossati
dr. Gianni Mainini
Prof. Arturo Beltrami
sono previsti interventi di
Achille Cutrera
di Mario Viviani
di Luciano Saino
di Giuseppe Imbalzano
di Rodolfo Vialba

iniziativa a cura del centro di studi politico sociali j.f.Kennedy
con il Patrocinio del Comune di Magenta

da Pandora TV usa, corea del nord e corea del Sud

da Pandora TV
- USA: Trump citato in giudizio per il bombardamento in Siria
- Corea del Nord: La Cina si presta come mediatore
- Corea del Sud: Il Presidente neo eletto contro i missili americani 


giovedì 11 maggio 2017

Casorezzo da Cava a Parco. Piccoli passi 12 5 2017

dalla pagina facebook del Comune di Casorezzo   Città Metropolitana di Milano
vi riposrtiamo due belle notizie, inerenti la tutela e gestione del territorio
“Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Quarta), definitivamente pronunciando sul ricorso in epigrafe, lo dichiara improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse.”
Si chiude così uno dei capitoli della questione discarica.
La sentenza si riferisce al primo progetto, che Solter aveva presentato nel mese di novembre 2013, per la realizzazione di una discarica di Rifiuti contenenti Amianto.
Il progetto era stato rigettato sia per motivi formali che sostanziali. Solter aveva ricorso al T.A.R.
I comuni di Busto Garolfo e Casorezzo avevano partecipato alla resistenza in giudizio, insieme a Regione Lombardia e a Città Metropolitana.
Poi Solter ha presentato un altro progetto, per una discarica di rifiuti speciali – quello attualmente in valutazione da parte di Città Metropolitana – e, pertanto, è cessato il suo interesse riguardo al primo progetto.
Resta ancora molto da fare per chiudere definitivamente la vicenda, ma almeno viene archiviata una piccola parte di questa complessa controversia.


domenica 7 maggio 2017

Ossona al Mapei stadium di Reggio Emilia!

dal web, le pagine Ossonesi (Milano Città Metropolitana, vicino a Magenta)
Oggi gli amici dell'Ac Ossona Special e la sua squadra "adottiva" di serie A ACF Fiorentina giocheranno al Mapei Stadium-Città del Tricolore di Raggio Emilia. Un grosso in bocca al lupo anche agli amici della AC Ossona perchè per loro, oggi alle 16.30, al campo A.Moratti, suonerà il fischio d'inizio dei #playoff
Forza ragazzi!!!




sabato 6 maggio 2017

comunicato del Si Cobas sulla manifestazione del Primo Maggio a Milano:

Pubblichiamo il comunicato del Si Cobas sulla manifestazione del Primo Maggio a Milano:
a
La manifestazione del Primo Maggio a Milano, organizzata nel pomeriggio dal SI Cobas con USI, SGB, e diverse federazioni della CUB, con l’adesione di numerose organizzazioni politiche, associazioni e collettiviha visto la nutrita e vivace partecipazione di migliaia di persone, nonostante la pioggia battente che ha accompagnato gran parte del corteo, snodatosi nel quartiere popolare di via Padova e poi viale Monza.
a
Un grande numero di partecipanti era costituito dal multicolore mondo dei lavoratori della logistica, provenienti da ogni parte del mondo e organizzatisi con il SI Cobas in diverse regioni d’Italia (sono venuti a Milano con 20 pullman). Sono i protagonisti delle lotte di questi anni che hanno sollevato migliaia di lavoratori da condizioni schiavistiche imponendo rispetto e dignità sul lavoro e un salario decente. Essi rappresentavano anche visivamente il carattere di classe e internazionale del Primo Maggio, leit motif della manifestazione, e il collegamento ideale con le manifestazioni che in questa giornata si sono svolte in tutti i paesi del mondo.
a
Un fattore di mobilitazione aggiuntivo è stata la protesta contro l’arresto, le accuse infamanti senza prova alcuna, e l’obbligo di dimora inflitti al coordinatore del SI Cobas Aldo Milani per la lotta ancora in corso contro i licenziamenti alla Alcar 1 del gruppo  Levoni a Modena: “siamo tutti Aldo Milani” è stato uno dei cori più ripetuti. Accomunava i partecipanti l’opposizione contro gli attacchi al diritto di organizzazione e di sciopero, portati avanti oltre che con centinaia di denunce, con l’accordo sulle rappresentanze.
a
Il corteo, per nulla assottigliato dalla pioggia battente, si è concluso nel parco Trotter, dove oltre ad Aldo Milani sono intervenuti diversi esponenti delle organizzazioni partecipanti. Essi hanno ricordato le origini del Primo Maggio nella lotta per le 8 ore, e nella violenta repressione di quella lotta a Chicago nel lontano 1886. Diversi intervenuti hanno sottolineato la necessità dell’unione internazionale dei lavoratori per lottare non solo per il miglioramento immediato delle condizioni dei lavoro e di vita – conquiste che il capitalismo continuamente rimette in discussione – ma per opporsi al militarismo e alle guerre condotte dagli imperialismi, Italia inclusa, e alla repressione contro profughi e immigrati in generale; e soprattutto la necessità della lotta per portare al potere i lavoratori rovesciando quello del capitale, e realizzare così una società senza classi, senza sfruttamento e senza guerre.

video

a

giovedì 4 maggio 2017

Un gran bel Primo Maggio Video e foto

Mentre provano a cancellare diritti memoria e cultura, una grande risposta da Milano che triplica le iniziative di lotta



BENVENGA MAGGIO 2017 Per il benessere della persona e dell'ambiente

riceviamo e volentieri pubblichiamo. 

da Inveruno Città Metropolitana di Milano

BenVengaMaggio si arrichisce quest'anno di un nuovo tema: "la Filosofia del Cammino".
Camminare fa bene. Lo sanno tutti ma spesso ci si dimentica di tutti i benefici che questa semplice attività può portare alla nostra persona soprattutto se condivisa con altri. Gli incontri che presentiamo nella ormai consolidata rassegna primaverile del Comune di Inveruno, BenVengaMaggio. Per il benessere della persona e dell’ambiente, vogliono essere l’occasione per scoprire tutti gli aspetti positivi del camminare dall socializzazione, alla conoscenza di luoghi suggestivi, vicini e lontani. Questo viaggio, che auspico possa essere il più partecipato possibile, sarà accompagnato da immagini, musiche e parole così da rendere l’esperienza ancora più stimolante.
 a seguire il calendario


martedì 2 maggio 2017

EQUIPE VETERINARIA RICOSTRUISCE IL BECCO A UNA CORNACCHIA GRAZIE ALLA STAMPA 3D: E' IL PRIMO CASO IN ITALIA

Grazie ai volontari e al contributo di LEAL Lega Antivivisezionista da sabato 29 aprile la cornacchia Giada ha un becco nuovo, frutto di una straordinaria tecnica di stampa in 3D applicata per la prima volta in Italia per la ricostruzione del becco di un volatile. 
Leal Lega Antivivisezionista ha contribuito e sostenuto la raccolta fondi per la cornacchia Giada che a causa di un trauma era rimasta priva della gran parte del becco: non sarebbe potuta sopravvivere se non in cattività e con appositi mangimi morbidi appositamente preparati per lei. Giada era stata accolta un anno fa da Andrea Sinesi ed Elena Busi. L'animale era in pessime condizioni e da allora per tutto questo tempo i due splendidi volontari si sono occupati di lei, portandola da veterinari esperti per capire come realizzare una costosa ricostruzione senza precedenti: una protesi in 3D per il becco. Giada è stata seguita con attenzione fino all'intervento finale della applicazione della protesi.