sabato 29 giugno 2013

Cena Antimafia Ossona 28 giugno 2013

Ossona Villa Bosi
Cena della carovana antimafia in collaborazione con la pro loco e il comune di Ossona, i soci COOP di Bareggio e Ecologisti Lombardi
Sono intervenuti rappresentanti politici e sindacali della provincia di Milano, delegati sindacali FIOM, Cgil, il Sindaco Luigi Dell'Acqua e l'assessire Giovanni Oldani, il consigliere provinciale Massimo Gatti, la giornalista Ester Castano e il direttore dell'altomilanese Ersilio Mattioni, il portavoce regionale di Verdi Ambiente e Società Francesco Tusino, attivisti di "stampoantimafioso", attivisti di Emergency, di Verdi ambiente e società e di altre associazioni
lasciamo a Igor Bonazzoli (consigliere comunale Arluno) portavoce della Carovana, 
la presentazione della serata 
e i saluti del Sindaco Luigi dell'Acqua e del presidente della Pro Loco Lanfranco Garavaglia




giovedì 27 giugno 2013

la velocità di lotta Ossona Biblioteca comunale 26 6 2013

Ossona  Biblioteca Comunale
Mercoledì di fine giugno, una piacevole serata fuori dalla biblioteca tra letteratura e l'interrogarsi sul mondo quotidiano e le sue veloci, rapidi e mutevoli situazioni in rapida trasformazione.
Il libro "la velocità di lotta" di Andrea Scarabelli ci ha introdotto in questa interessante chiaccherata


giovedì 20 giugno 2013

l'Antimafia a tavola, con cena a base di prodotti di Libera Terra Ossona 28 giugno 2013

Incontro tra le realtà antimafia del territorio e 
l'Antimafia a tavola, con cena a base di prodotti di Libera Terra
€15, prenotazione entro il 26 giugno.

In collaborazione con: Pro Loco Ossona "Morus Nigra", Comitato soci COOP Bareggiio Settimo M.se, Ecologisti e civici Lombardia, con il patrocinio del Comune di Ossona

Presso la sede Pro Loco Ossona in via Roma 5
a seguire comunicato stampa

 l'Evento su facebook
COMUNICATO: RICHIESTA DI ADESIONE DI SOLIDARIETA' ALLA CAROVANA ANTIMAFIA OVEST MILANO.
Quanto accaduto negli scorsi giorni all'attivista e co-fondatore della Carovana Antimafia Ovest Milano Piero Sebri ha dell'incredibile: per aver denunciato pubblicamente una situazione poco chiara che vede coinvolto il geometra di fiducia del Comune di Abbiategrasso, ente di cui lo stesso Sebri è dipendente, l'attivista andrà incontro non solo a un processo penale per diffamazione, ma nei suoi confronti è stato messo in campo anche un provvedimento disciplinare da parte del Municipio. Processo e provvedimento fortemente voluti dall'Amministrazione Comunale abbiatense di centro sinistra capitanata dal sindaco Pierluigi Arrara. Stupisce, però, che entrambe le azioni mosse contro Sebri, volte a denigrare e far terra bruciata attorno all'attivista antimafia, siano state attuate "pur non avendo altri riscontri se non quanto riferito sugli articoli comparsi sulla rete web": queste le parole del segretario generale del comune di Abbiategrasso proferite nell'avviare i procedimenti contro Sebri. Un'infrazione punita a priori, senza accertare la verità dei fatti, come se 'qualcuno' stesse aspettando un pretesto, anche il più banale, per gettare scredito contro Sebri e l'intera Carovana; per isolare ed emarginare l'unico movimento antimafia attivo sul territorio capace di avere uno sguardo critico sulla realtà con il coraggio di ammettere le proprie idee e la capacità di coinvolgere la popolazione.
Il contesto storico in cui viviamo ci impone di fare una scelta: o far finta di niente, rifugiandoci nelle nostre dimore e assopendoci la sera davanti ai messaggi preconfezionati dello schermo televisivo; oppure prendere posizione, scegliere con fermezza il mondo in cui si vuole vivere e darsi da fare per costruirlo. La possibilità di fare qualcosa, oggi, ci viene posta dinanzi. Le fondamenta di un sistema sociale che esige legalità, rispetto ed uguaglianza sono già state poste lo scorso autunno, quando all'alba di ottobre la magistratura sferrò l'ennesimo colpo al malaffare delle cosche radicate sul territorio e le piazze si riempirono di volti, cartelli e bandiere per dire no alla 'ndrangheta a seguito degli appelli lanciati dalla Carovana. E da quei giorni è stato un crescendo di iniziative organizzate e promosse dallo stesso movimento antimafia: convegni, assemblee, presidi. Una molteplicità di eventi pubblici con ospiti d'importanza nazionale e manifestazioni di popolo. Perchè la Carovana è questo: un movimento nato dal basso capace di aggregare figure istituzionali ad altissimo livello, volti noti della lotta alla mafia e semplici cittadini stufi del livello di corruzione a cui le pubbliche amministrazioni, specchio di una politica sovraregionale che va a pezzi, non hanno invece dato adeguato valore. Ecco perchè i potenti locali hanno paura della Carovana, ecco perchè strepitano di fronte alla vastità di persone che chiede riscatto civile contro ogni mafia. Da una fase di infiltrazione siamo passati a una vera e propria colonizzazione del tessuto sociale lombardo da parte delle cosche. La 'ndrangheta nell'hinterland di Milano, Sedriano, Magenta, Abbiategrasso e dintorni, si confonde sempre più con la classe politica reggente: come dimostrano le ultime indagini delle forze dell'ordine, nella nostra provincia sindaci, amministratori locali, mafiosi accertati e imprenditori del movimento terra e smaltimento rifiuti vestono alla stessa maniera, frequentano i medesimi locali e nei loro intenti sono mossi dal solito laccio: il denaro. Da qui la necessità per i cittadini di denunciare le situazioni di malaffare. Da qui il ruolo attivo della Carovana Antimafia Ovest Milano, sempre in prima linea e a volto scoperto.
Ora, a seguito degli ultimi atti intimidatori ricevuti dall'esponente della CAOM Piero Sebri, è tempo di fare una scelta: decidere da che parte stare e aderire al comitato di sostegno della Carovana. Ciascuno può fare del suo, chi mettendoci sinceramente una firma, seguendo attivamente l'operato degli attivisti dalla propria e legittima poltrona istituzionale; chi partecipando attivamente alle riunioni, manifestazioni e assemblee pubbliche organizzate dalla Carovana volte a risvegliare ancor più le coscienze. Aderendo al comitato di sostegno sarete costantemente aggiornati sulle attività del movimento antimafia e, naturalmente, invitati alla partecipazione a seconda delle proprie possibilità. Ma, soprattutto, la costituzione di un 'comitato ideale' che travalichi i confini geografici dell'hinterland milanese è indispensabile per far sentire meno soli tutti coloro che in questi mesi si sono spesi per la Carovana, talvolta attaccati moralmente e politicamente dalle istituzioni locali, spesso apprezzati dai vertici nazionali dell'antimafia, sempre pagando di tasca propria - metaforicamente e letteralmente - i pro e i contro di essere un movimento contro la mafia senza rapporti di connivenza con il potente di turno.
Perciò ribadiamo la richiesta di aderire al comitato di sostegno anzitutto mettendo la propria firma, come singolo od organizzazione.



mercoledì 19 giugno 2013

Milano "adotta il verde" Ossona cosa aspetta?

Una buona notizia da Milano che potrebbe cambiare il modo di intendere la gestione del verde pubblico e potrebbe "abbellire" le nostre strade da subito


martedì 18 giugno 2013

Legge "rifiuti zero", anche la pro loco per il futuro del pianeta

Ossona 18 giugno
Con stupore e piacevole sorpresa, apprendiamo che la Pro Loco Morus Nigra di Ossona ha inviato una lettera pubblica a tutti i consiglieri comunali per sollecitare la pubblica amministrazione ad adoperarsi nel promuovere la proposta di legge di iniziativa popolare "rifiuti zero"
Onde evitare polemiche sterili che hanno già attaccato la proposta di legge, si vuole sottolineare come questa proposta di legge sia anche e soprattutto una occasione di riflessione e crescita culturale per il paese e per portare alla doverosa interrogazione sul nostro ruolo nel pianeta e sul concetto di "impronta ecologica"
Ricordiamo anche l'adesione di tutte le associazioni ecologiste e ambientaliste a questa importante iniziativa
il link della proposta di legge e sotto il volantino e la lettera indirizzati ai consiglieri comunali
http://www.leggerifiutizero.it/





lunedì 17 giugno 2013

Rouge presenta il 3° volume de "Vermi, una società che striscia"; IL LAVORO!

Rouge ha presentato al circolo ARCI PAZ  il 3° volume de "Vermi, una società che striscia",
e in questo volume i vermi strisciano più che mai


sabato 15 giugno 2013

Ossona in video. 2013

In questi giorni sono stati distribuiti un po' di volantini per presentare il blog, mi sono accorto che non è di immediata e facile "consultazione", e i contenuti più rilevanti rischiano di venir persi.
quindi un breve elenco dei video più "significativi" del 2013 Ossonese o di nostri concittadini impegnati nel volontariato nel magentino

VIDEO l'Ossona che verrà assemblea pubblica PGT 2 maggio 2013



Video dell'incontro pubblico promosso dal Comune di Ossona
"il rischio oncologico a Ossona"



BIMBINFESTA 1° giugno


Alberto Pecorari  EMERGENCY


i PASTOONS

gli HURRICANES


altri video li potete trovare su COERENZAETRASPARENZA

e altre notizie su http://gibo7.blogspot.it/

Presidio a Pedali per salvare il Parco Giardino dell'Annunziata 15 giugno 2013


Presidio a Pedali per salvare il Parco Giardino dell'Annunziata
PARCO GIARDINO DELL'ANNUNZIATA IN PERICOLO, FERMIAMO LA DEVASTAZIONE!!
15 giugno 2013  h. 15.30 Abbiategrasso  piazza Castello

Da qualche giorno un lavorante agricolo ingaggiato dalla Essedue Srl di Bergamo sta devastando l’Area Umida, ha già provocato danni gravissimi ad un'area tra le più pregiate e tutelate da Direttive europee, nazionale e regionali, quella dove vivevano specie rarissime di anfibi, insetti e vegetazione, svuotandola addirittura, almeno ci sono tutti gli indizi, con l’uso di motopompe.
Nel Parco Giardino dell'Annunziata (la porzione di territorio che fa da cornice all'Ex Convento dell'Annunziata ad Abbiategrasso) sono stati tagliati filari di alberi senza chiedere nessuna autorizzazione e provocando colpi pesanti ad un ecosistema che aveva trovato un suo meraviglioso e raro equilibrio; a causa di questo scempio devastante sono stati sterminati uccelli, tritoni, rane, bisce e altre specie protette.
E' ora di dire basta e per farlo il Comitato per la Difesa del Territorio Abbiatense ha bisogno di tutti, dunque siateci e dateci una mano a tutelare questa bellissima porzione di territorio abbiatense.

mercoledì 12 giugno 2013

due anni fa.... Ossona libera l'acqua e l'energia pulita

Era l'8 giugno 2011 quando a pochi giorni dal voto organizzai un piccolo convegno per parlare dei quesiti referendari, fu anche l'occasione per scoprire l'ottima qualità della nostra acqua e tornare un po' a comprendere il mondo che ci circonda, ringraziando l'ottimo Giovanni Pioltini di Albairate che relazionò sul ciclo dell'acqua (a seguire un po' di foto dell'interessante serata)
poi, come sono andate le cose lo sappiamo tutti, i governanti han fatto e stan facendo di tutto per non rispettare gli esiti dei referendum (dalla tariffa acqua, all'approvvigionamento energetico)











lunedì 10 giugno 2013

leggendOssona mercoledì 26 giugno biblioteca comunale la velocità di lotta di Andrea Scarabelli

LeggendOssona
cogliendo l'occasione dell'orario estivo della biblioteca; il mercoledì la biblioteca rimane aperta fino alle 22, l'associazione VAS (verdi ambiente e società) in collaborazione con il comune di Ossona, propone
l'evento su fb

Ossona... anche a Milano! all'Isola

molti vorrebbero Ossona ridotta a paese dormitorio, altri la intendono solo per specularci e "cementarci" (riferimenti a scatoloni rossi chiaramente diretti) e varie..
ma dopo tutto Ossona, come la realtà, è solo la rappresentazione di una vibrazione che ancora non decodifichiamo, piccola umanità che ancora siamo, e..
tutto questo per dire.. anzi, per farVi vedere un paio di "immagini" di Milano, come solitamente non si scorge ne tantomeno immagina, e come omaggio a una giovane artista ossonese che ora risiede in quell'onirico quartiere che è "l'isola" e ai vari "spazi" che hanno ospitato le opere d'arte  e creazioni di altri artisti ossonesi
dunque, queste foto sono dedicate agli ossonesi nell'arte, e per la "dovuta" riservatezza
la dedica è mirata ma non esplicitata!




venerdì 7 giugno 2013

emergency a Magenta, un salto nella realtà della sanità

Magenta
giugno 2013, eppure a vedere il bel documentario "life in italy is ok", vien da chiedersi se veramente siamo nel 2000 e se abbiamo il diritto di definirci "civiltà"
vi lascio al trailer del documentario

dopo il documentario che ci ha fatto conoscere questa nascosta e scomoda "realtà", c'è stata una interessante narrazione e discussione sulle attività di emergency e su quello che è la sanità in lombardia e nel nostro territorio; una sanità spesso dipinta come eccellenza ma che è stata agli onori delle cronache più per il "malaffare" che per meriti medici, penso alla vicenda del Santa Rita, del San Raffaele, per arrivare in ultimo anche alla vicenda dell'ospedale di magenta, di cui l'affollata assemblea di un paio di mesi fa ne è sublime sintesi

una nota di merito per il comune di Magenta è stata quella di inserire questa iniziativa nell'ambito delle celebrazioni per la Battaglia di Magenta; il senso della memoria è comprendere il presente per progettare e (speriamo) migliorare il futuro.
La battaglia per l'evoluzione dell'umanità è ancora lunga e in salita, ma la presenza e conoscere questi volontari, da senso, speranza e fiducia; e se le parole a volte paiono stucchevoli di fronte a tante azioni, sono anch'esse un segno

vi lascio al videosintesi della serata, ringraziando ancora i volontari di Emergency



salutandoVi vi invito a partecipare alle prossime iniziative di Emergency 
e a guardare e a far guardare questo "illuminante" documentario
Aggiungi didascalia

martedì 4 giugno 2013

SoundAround, si inizia! da Ossona col CiocaBaraca fest dal 7 al 9 giugno

SoundAround musica a km0 è un interessante e utile progetto per provare a ricostruire il tessuto sociale che questa "società liquida" per dirla alla Bauman, McDonaldizzata per dirla alla Ritzer o società dei "non luoghi", per dirla alla Augè, si trova a subire, vittima di questa atomizzazione e frammentazione o del più noto, divide et impera.
Lo spunto è la musica, ma il progetto è ben più importante...
e il paradosso, visto che leggete "elettronicamente", di spegnere pc e aggeggi vari e "catapultarsi" nelle mitiche feste del magentino, castanese!!
Ascoltiamo la presentazione dei protagonisti,


e nel frattempo, si avvicina venerdì con la prima iniziativa; da Ossona col CiocaBaraca Fest


e il 21 giugno, ricordandoVi anche la FESTA DEL SOLSTIZIO D'ESTATE,  
festa della BIOREGIONE del Ticino (link: festa del solstizio

l'attesissima Fustock a Mesero




lunedì 3 giugno 2013

Nasce l'oasi di Menedrago Tra Marcallo e Ossona

Nasce finalmente l'oasi di Menedrago, inaugurata ufficialmente ieri mattina 2 giugno, al di la dell'alta velocità, dopo il danno, forse rimane qualcosa di carino, certo è che, complice il forte vento, pareva proprio MAR callo, e le montagne innevate in lontananza davano quel che di fine della storia, molto più dei saggi di Fukuyama




il matrimonio più bello del mondo!

Ossona 1 giugno 2013
Villa Litta ospita un matrimonio del tutto speciale, due ragazzi di Magenta decidono di coronare il loro sogno nella suggestiva cornice del giardino di Villa Litta e... di pedalare!!!
Ossona a volte è meravigliosa!!
(e non vi tedio con parole, non potrebbero nemmeno sfiorare l'emozione che era palpabile sabato mattina, visti i personaggi del tutto speciali, sia gli sposini che gli amici... e..
un salto "nell'era dell'acquario" ;) )