giovedì 12 settembre 2019

ricordiamo Piero Scaramucci

QuiMilano. ricordiamo Piero Scaramucci, con le parole di Alfredo Luis Somoza
senza giornalisti come Piero, l'Italia sarebbe profondamente diversa e meno democratica e libera; questa pagina QuiMIlano, deve molto a Piero. Grazie.Grazie.
"Correva il 1989, forse, mi chiama #PieroScaramucci per chiedermi un favore: "puoi venire da Grazia Neri per visionare un servizio che dovremo proporre alla RAI?". La richiesta mi pareva strana, quando mai avrei potuto dare un parere sulla qualità di un servizio a un giornalista come lui? Mi presento e Piero mi dice "abbiamo comprato i diritti su questa intervista, rara, ad Augusto Pinochet. Abbiamo solo l'imbarazzo della scelta per piazzarla in Italia, ma.... voglio capire se la giornalista secondo te ha fatto il suo dovere intervistando Pinochet o se si tratta di una manovra concordata per rendere potabile all'opinione pubblica internazionale il Dittatore". E così guardai da solo per 30 minuti l'intervista dove Pinochet, con la sua voce stridula, decantava la bontà della sua azione di governo senza contraddittorio. Era chiaramente propaganda.
L'intervista non fu mai venduta né trasmessa in Italia. E non perché di Pinochet non bisognava parlare, ma perché non era giornalismo. Ciao Piero. Radio Popolare"

lunedì 9 settembre 2019

Governo, Europa Verde: Dimostri cambio passo con voto su fossili

LUNEDÌ 09 SETTEMBRE 2019

Governo, Europa Verde: Dimostri cambio passo con voto su fossili Bei Roma, 9 set. (LaPresse) - "Il secondo Governo guidato da Giuseppe Conte, fresco di fiducia da parte del Parlamento, avrà già da domani la possibilità di dimostrare il cambio di passo rispetto al Governo che lo ha preceduto. Nel corso della riunione del Consiglio di Amministrazione della Banca Europea degli Investimenti, auspichiamo che il membro italiano voti a favore della nuova strategia per gli investimenti energetici e che dica quindi stop ai finanziamenti a sostegno della produzione di energie da fonti fossili". Lo dichiarano, in una nota Elena Grandi e Matteo Badiali, co-portavoce dei Verdi, esponenti di Europa Verde."L’assoluta mancanza che la politica italiana ha mostrato fino a questo momento in merito al tema dei cambiamenti climatici, potrebbe essere sovvertita dimostrando per una volta coraggio e lungimiranza nelle scelte. L’appoggio dell’Italia – proseguono i due – rappresenterebbe il primo segnale di svolta e discontinuità rispetto al recente passato, ponendo per una volta l’ambientalismo in cima ai programmi politici ed economici e non solo a quelli propagandistici”."Ci restano poco più di 10 anni per salvare la vita dell’unico pianeta che abbiamo, concludono Grandi e Badiali, e il governo gialloroso avrà la possibilità già da domani di favorire un cambiamento necessario per l’UE. La decarbonizzazione sarebbe un primo tassello fondamentale affinché questo avvenga, dimostrando un reale interesse nella lotta ai cambiamenti climatici".

Fridayforfuture scrive ai media

LA LETTERA DI FRIDAYS FOR FUTURE AI MEDIA

Condividiamo anche noi la lettera che il movimento di Fridays for Future ha scritto ai media, indicando l'importanza di dare priorità assoluta a tutto ciò che riguarda la crisi climatica. Buona lettura!

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Gentile direttrice/direttore,

sappiamo che siete a conoscenza delle manifestazioni che, dall'inizio dell'anno, abbiamo organizzato in oltre cento città italiane, ogni tanto ne avete scritto anche voi.

Eppure, il nostro scopo non era mai quello di far parlare di noi - è stato sempre quello di far parlare della crisi climatica che il nostro pianeta sta vivendo.

Nella divulgazione di informazioni sull’emergenza climatica ed ambientale la stampa cartacea e le testate online hanno un’importanza fondamentale, perché è in base allo spazio che dedicate nei vostri quotidiani e nelle vostre riviste a un argomento che i lettori ne comprendono il rilievo.

Vi avevamo già interpellati a fine agosto, ma forse la cosa si è persa nell'etere: era per invitarvi a partecipare a un progetto al quale non risulta ancora che abbiate aderito (in Italia pare si siano affiliate solo [un quotidiano, un telegiornale, un giornalista freelance](https://www.cjr.org/co…/covering-climate-now-170-outlets.php) e [un blog](http://www.aletheia.it/…/aletheia-it-partecipa-al-progetto-…)): la chiamata internazionale urgente “Covering Climate Now”, iniziativa del Columbia Journalism Review insieme a The Nation.

Dal suo lancio (con firmatari oltre 60 prestigiose testate del mondo), ormai l'iniziativa coinvolge 170 tra le principali fonti d'informazione del mondo intero. Dall'Italia, purtroppo, per ora risultate in quattro.

Possibile che dedicare una settimana - dal 16 al 23 settembre - ad informazioni approfondite sul tema del cambiamento climatico non vi sembri cosa prioritaria? Ritenete che sensibilizzare i vostri lettori sull’argomento non rientri nelle vostre responsabilità? Dal quinto rapporto IPCC in poi, le vicende di queste ultime settimane e mesi dovrebbero avervi ormai chiarito: con quelle sulla crisi climatica non si tratta di notizie qualunque, ma di informazioni che avranno ripercussioni sul futuro prossimo dell’intera specie umana.

Avete ancora qualche giorno per aderire a Covering Climate Now. In questa crisi climatica, ognuno deve fare quel che può, e nessuno ha il potere di divulgazione delle notizie che avete voi. Siamo convinti, come lo è anche Greta Thunberg, che la gran parte delle persone semplicemente non sa ancora quanto fondamentale sia l'argomento per il futuro nostro, il futuro loro, il futuro di noi tutti. Voi avete in mano la possibilità di aiutarci, e di aiutare tutti enormemente, non facendo altro che il vostro lavoro.

Noi abbiamo preso l'impegno di lottare per un futuro vivibile - possiamo contare sul vostro impegno di mettere la crisi climatica al centro dell'attenzione?

Aspettiamo vostre, fiduciosi.

Fridays For Future Italia

Governo Conte Bis, il discorso alla Camera per la Fiducia

Diamo pubblicazione del discorso del Presidente del Consiglio dei Ministri
video da: diretta video fb
Signor Presidente, gentili Deputate, gentili Deputati,
prima di avviare le mie comunicazioni in quest’Aula, concedetemi innanzitutto di rivolgere un saluto e un ringraziamento al Presidente della Repubblica, il quale anche in queste ultime fasi sì determinanti per la vita della nostra Repubblica, esercitando con scrupolo le proprie prerogative costituzionali, ha guidato il Paese con equilibrio e saggezza ed è stato un riferimento imprescindibile per tutti.
Oggi ci presentiamo per chiedere a Voi, rappresentanti del popolo italiano, la fiducia sul nuovo Governo, che sarà mio compito guidare con “disciplina e onore”.

sabato 10 agosto 2019

Fischi a Soverato, dal sito della lega nonostante il goffo montaggio alla Goebbels. video, foto e commenti.

Per una volta tanto, il web, offre uno sguardo sulla realtà e da la dimensione dell'inganno in cui vivono e provano a farci vivere.
A soverato era in corso una festa e per l'estate c'era pure un concerto; per questo motivo, il tizio ha pensato di trovare del pubblico ancor più distratto.
vedere le cariche per il capriccio di non sentire i fischi, quando come vediamo è una situazione supertranquilla, fa male, a vedere come qualcuno confonda l'italia 2019 con il cile del 1973,
SALVINI FORTEMENTE CONTESTATO DAI CALABRESI A SOVERATO IN PROVINCIA DI CATANZARO,FATE GIRARE NEL WEB TUTTI DEVONO VEDERE COSA E' SUCCESSO STASERA.
video link diretta VERA

Solitamente, l'estate, si leggono le barzellette della settimana enigmistica e qualche cruciverba, per gli appassionati di letteratura e fumetti, è il tempo tanto atteso.. ma nell'estate 2019, per san Lorenzo, praticametne tutti, sono andati sulla pagina della lega, per vedere i commenti e... giudicate voi.

un po' triste? come fa fatica a parlare.. si sta accorgendo di aver rotto il giochino? #governoneronero #governogiallonero #citofonarelega#restiamoumani 
dice le solite bugie ma non ci crede lontanamente nemmeno lui, palese imbarazzo dei tizi a lato che applaudono nel nulla.
p.s. a seguire link sempre del corriere sugli scontri, come vedete, sono cittadini pacifici, che nonostante la presenza del sindaco sono stati manganellati 
video 2 https://video.corriere.it/…/f21a8414-bbae-11e9-9f76-c4a17a1…
è senz'altro una brutta pagina per l'italia, dove l'estate dovrebbe essere dedicata al turismo e non a rovinare con chi da due anni è in campagna elettorale permanente.










VERDI: Crisi di Governo, Salvini scappa per sfuggire al fallimento

Crisi di Governo, Salvini scappa per sfuggire al fallimento.       Di Elena Grandi e Angelo Bonelli 
Dopo oltre ventiquattro ore durante le quali si è paventata la crisi di governo a ore alterne, Salvini getta la maschera e scappa dalle responsabilità di governo chiedendo “pieni poteri”. Gli facciamo notare che siamo ancora in una democrazia parlamentare e non in una dittatura.
In realtà, lui ha colto la scusa della mozione TAV del M5S per staccare la spina al Governo, ben sapendo che non avrebbe potuto mantenere le sue promesse elettorali, come la flat tax, e che si sarebbe trovato a gestire una finanziaria lacrime e sangue.
Insomma, lui scappa dalle sue responsabilità per non fare i conti col suo fallimento.
Ci sembra paradossale che, di fronte a un’emergenza climatica come mai ce ne sono state nella storia a noi nota, il Vice Premier leghista non pensi ad altro che a dichiarare una crisi di Governo al solo scopo di capitalizzare il consenso costruito a colpi di frottole.
Noi contrasteremo in ogni modo la sua politica delle trivelle e del cemento. L’Italia ha bisogno di altro: di investire nelle energie rinnovabili, invertendo la rotta sulla desertificazione e sui cambiamenti climatici e, nel farlo, di creare un’occupazione qualificata, ben pagata e senza discriminazione di alcun tipo.
Elena Grandi e Angelo Bonelli
ELEZIONI : I VERDI IN CAMPO 
di Sauro Turroni 
La situazione politica è precipitata. Prestissimo ci saranno nuove elezioni. E' necessario che in campo ci sia una forte e autonoma lista dei Verdi, che come è noto fanno parte dello European Green Party essendone addirittura fondatori. Purtroppo i meccanismi elettorali messi in campo dai partiti più grandi per penalizzare quelli minori mette i Verdi in grandissima difficoltà : in 30 giorni, d'agosto saranno da raccogliere oltre 60 mila firme divise nei collegi esistenti. Dobbiamo mettercela tutta per portare i temi del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici al centro della campagna elettorale : solo noi siamo in grado di farlo, solo noi abbiamo la credibilità per farlo.

lunedì 3 giugno 2019

Aspettando il terzo festival no Tangenziale Cassinetta di Lugagnano 16 6 2019


TERZO FESTIVAL NO-TANGENZIALE
In tutti questi anni il movimento NO TANGENZIALE è cresciuto, ha studiato, ha interpretato la politica dei palazzi, ha costruito progettualità e comunità, ha proposto alternative per migliorare la viabilità, non ha mai smesso di lottare e di essere attento.
L’Unione europea ha sollevato forti preoccupazioni chiedendo a Regione Lombardia e Ministero interventi strutturali per ridurre l’inquinamento atmosferico.
A nessuna istituzione competente interessa concretamente risolvere i problemi di migliaia di pendolari della Milano-Mortara abbandonati a loro stessi tra soppressioni, ritardi cronici, mezzi fatiscenti e inadeguati. Vengono al contrario deliberati dal CIPE milioni di euro per un’opera inutile, vetusta, sovradimensionata che non risolve nessuno dei problemi di mobilità, di rilancio economico, di ammodernamento che questo territorio necessita e richiede.
Difendere i territori da progetti infrastrutturali devastanti imposti dall’alto è una sfida fondamentale.
Immaginare e costruire modelli di sviluppo che sappiano tutelare, riqualificare e valorizzare i territori, i paesaggi, l’agricoltura contadina, le culture e le colture locali è il vero progresso.
Domenica 16 giugno 2019 saremo a Cassinetta di Lugagnano per il Festival No Tangenziale | Terza Edizione: una giornata di festa, di dibattiti, riflessioni, confronti. Per il piacere di esserci. Di esserci sempre stati. Per continuare a costruire relazioni e dare forza a questa comunità che non ha mai smesso di difendere e cambiare il territorio.
OPPORTUNITÀ O MINACCIA?
Dal nostro punto di vista la contrapposizione sminuisce.
Perché nel nostro NO a questa infrastruttura desueta, vetusta, sorpassata, impattante ci sono più di una OPPORTUNITÀ per il territorio, per le persone che lo vivono, per le politiche che lo amministrano.
C’è l’opportunità di ripensare alle politiche sulla mobilità in maniera moderna, agile, utile, ad esempio. Politiche rivolte a una mobilità efficiente che riduca consumi, tempi di percorrenza, inquinamento, stress, che tolga protagonismo all’automobile e si concentri su treni e trasporti pubblici, politiche che abbiano il coraggio di insistere davvero e ottenere ciò che è dovuto, politiche che abbiano il coraggio di affrontare lotte e muri di gomma, anni di lassismo e speculazione.
Nel nostro NO c’è l’opportunità di dare nuovo lustro alle economie del territorio. Economie agricole fortissime, che in questi anni hanno dimostrato e continuano a dimostrare cosa rimane e cosa è effimero. Agricolture di qualità che qui, innegabilmente, stanno portando progresso, risorse, nuova linfa, riscatto.
I navigli, le risaie, le campagne, compongono orizzonti rarissimi in una terra come la Lombardia, altrove cementificata, edificata, fino allo sfinimento.
Nel nostro NO c’è l’opportunità di pensare al sud ovest come straordinario luogo di incontro, territorio da riscoprire, rivalutare, meta di viaggiatori, di curiosi.
Nel nostro NO c’è l’opportunità di ripensare i rapporti di produzione, le relazioni sociali, la cosiddetta sicurezza. L’opportunità di non cadere nell’oblio della città dormitorio circondata da un indistinto nulla; c’è l’opportunità di ridestarsi dal torpore.
Nel nostro NO c’è l’opportunità di salvaguardare questo patrimonio, culturale, sociale, economico, messo a rischio dalla MINACCIA tangenziale.
Che non risolverà nulla, che non porterà a Milano, che solo darà il via allo stravolgimento.
Perché dopo l’asfalto verrà altro asfalto, dopo gli svincoli verranno altri svincoli, dopo le bretelle nuove bretelle. Uno stillicidio infinito che renderà Abbiategrasso e il circondario l’ennesima provincia informe.
QUESTE LE POSIZIONI CHE PORTIAMO OGGI
A CONFRONTO CON LE ISTITUZIONI LOCALI ABBIATENSI


PROGRAMMA
PASSEGGIATA DELL’AMORE
dalle ore 10 fino a sera
MERCATO CONTADINO e DEGLI ARTIGIANI
Con gli agricoltori e i produttori NO TANGENZIALE del territorio e de LA TERRA TREMA
Vendita e degustazione dei prodotti della T/terra | Birra Artigianale | Cibo di Strada | Artigianato | Laboratori | Lotteria NOTANG | Serigrafie | Incontri |
Partecipano:
Andrea Pagani Apicoltore (Cislago, Va)
Giulia Arpini (Arluno)
Birrificio MaaM (Abbiategrasso, MI)
Caffè Malatesta (Galbiate, LC)
Cascina Caremma (Besate, MI)
Cascina delle Mele (Vittuone)
Cascina Lema (Robecco sul Naviglio)
Cascina Poscallone (Abbiategrasso, MI)
Cascinello Quattro Fagioli (Casate di Bernate)
Caseificio Beduzzo (Beduzzo, PR)
Caseificio di Vallefredda (Valmozzola, PR)
Marco Cuneo (Abbiategrasso, MI)
Elfetica (Vigevano)
Fiorenza (Robecco sul Naviglio)
FlowerPunk (Samarate) & Trury Prod (Castiglione Olona)
Gerla Mariani (Madone, BG)
Granja Farm (Chiomonte, TO)
Erbe Alpine (Exilles, TO)
Corinne Iodolo (Milano)
La Terra Trema (Abbiategrasso, Albariate, Milano)
Le Creazioni del Re
 (Vigevano)
Legno e Disegno (Abbiategrasso)
Lunica B e Mab (Abbiategrasso)
Scambio Semi e Cartoleria Autoprodotta (Abbiategrasso)
Sorprese Deludenti (Cassinetta, MI)
Strawberry Field (Rho, MI)
SPAZIO POLIVALENTE dalle 10 fino a sera
MOSTRA FOTOGRAFICA MOSTRA
“PAESAGGIO DI MARCITA” 
Realizzata dal Parco Lombardo della valle del Ticino, in collaborazione con il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi di Torino, è parte di un progetto che vuol far conoscere la speciale coltura delle marcite, patrimonio culturale, storico, scientifico, tutelato e valorizzato dal Parco.
La marcita, che permette di produrre erba fresca per i bovini tutto l’anno, è un ecosistema capace di ospitare erbe, insetti ed uccelli di pregio per la conservazione della natura. È testimone vivente dell’ingegno agricolo lombardo, ancora stupefacente oggi per la sua efficienza e genialità.
SPAZIO POLIVALENTE ore 11
INCONTRO
“UN RETICOLO IDRICO SECOLARE PER SEMPRE COMPROMESSO”
Con Paolo BielliRenata LovatiGiovanni MolinaGiovanni Pioltini
Una riflessione corale a partire da chi, su questo territorio, ha lavorato, amministrato, vissuto. Uno sguardo oggettivo sui danni al comparto agricolo e al patrimonio naturalistico che questa infrastruttura apporterebbe.
NEI PRESSI DEL MERCATO CONTADINO ore 12.30
PRANZO POPOLARE
Pranzo con i prodotti e i trasformati degli agricoltori presenti, il tutto annaffiato dalla birra dei birrifici artigianali presenti e dai vini de La Terra Trema
SPAZIO POLIVALENTE ore 15
INCONTRO
“CARA CATASTROFE”
Con Fabio Miante
Indagare insieme cause e conseguenze del cambiamento climatico.
PARCO DE ANDRÈ ore 15
LABORATORIO IMPREVEDIBILISSIMO per adulti e bambini
“COSTRUIAMO INSIEME GLI SCACCIA ASFALTO”
Se l’incubo di questa colata di asfalto rattrista anche te
proviamo a scacciarlo con questo amuleto magico per cacciare via rotatorie infinite, svincoloni, ponti di cemento
e far arrivare alberi, prati verdi, più strade libere dalle auto
e scorazzare a piedi o in bicicletta!
(SE NE HAI) PORTA CON TE PIUME, FOGLIE, RAMETTI, GLITTER, NASTRI, SONAGLIETTI, FILO DI LANA, CORALLINI, TRINOLINE
SPAZIO POLIVALENTE ore16
INCONTRO 
“OLTRE IL GIARDINO”
A cura di Gloria Pessina (Laurea in Urban Planning and Policy Design presso e dottorato di ricerca in Spatial Planning and Urban Development presso il Politecnico di Milano), con Massimo Venturi Ferriolo (filosofo, già ordinario di Filosofia della storia dell’Università degli Studi di Salerno e di Estetica del Politecnico di Milano).
Oltre il giardino. Filosofia del paesaggioè un libro del 2019 di Massimo Venturi Ferriolo edito da Einaudi.
La filosofia insegna, fin dall’originario significato del giardino quale grembo della vita, ad agire nel rispetto del nostro pianeta: in definitiva di noi stessi. È un pensiero rivolto al futuro, ancorato al mito eterno di una figura vitale, immagine del paradiso possibile dove tornare al dialogo con la natura in una visione unitaria dell’esistenza. Questa filosofia è di urgente attualità per combattere la povertà del mondo e curare le terre dove abitiamo, difendendole dall’aggressività liberista, per salvare, con il mito eterno, la nostra vita. Come operare per trasformare il mondo in un giardino? È la metafora poco indagata del buon luogo, offuscata dalla moderna contrapposizione fra uomo e natura; essa recupera – nella prospettiva di un mondo accogliente – la visione olistica della natura quale totalità di uomini, animali, vegetali e minerali; lí dove agisce l’etica della responsabilità contro il deterioramento del nostro pianeta, unico e irripetibile.
NEI PRESSI DEL MERCATO CONTADINO
LABORATORIO SERIGRAFICO
A cura di Giacomo Silva
PICCOLA INTRODUZIONE ALL’APICOLTURA
A cura di Andrea Pagani
SCAMBIO LIBERO DI SEMI
PASSEGGIATA DELL’AMORE ore 19
ESTRAZIONE NUMERI DELLA LOTTERIA E ASSEGNAZIONE DEI RICCHI E COPIOSI PREMI
NEI PRESSI DEL MERCATO CONTADINO nel corso della giornata
MUSICA DIFFUSA E IMPROVVISATACon Fase Hobart – Fonc Orchestra e musici a random



Durante tutta la giornata saranno presenti banchetti informativi dei Comitati NO TANGENZIALE dove sarà possibile raccogliere informazioni e confrontarsi sullo stato del progetto.


giovedì 30 maggio 2019

dicono di noi, diciamo di noi

il giornalismo nell'epoca del buio,
il giornalismo nell'epoca della finzione,
il giornalismo nell'epoca che passa dai libri, alle serie tv, passando per la distrazione
gli aghi nei pagliai ci sono ancora?
VERITà E BELLEZZA, VERITà E BELLEZZA.
nella noia, distinguere il bello dal brutto, il falso dal vero,
serve un minimo comune denominatore, fatto di studio, conoscenza e interesse, che scalfisce e sfonda il muro dell'indifferenza e dell'apatia.

Progetto di Potenziamento ferroviario Rho-Gallarate: ennesima bocciatura

riceviamo e volentieri pubblichiamo
COMUNICATO STAMPA COMITATO RHO-PARABIAGO 
Accogliamo con sollievo e soddisfazione la notizia che il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha respinto ancora una volta il progetto di Potenziamento ferroviario Rho-Gallarate.
Con sollievo, perché ancora una volta un progetto così impattante e insensato è stato rinviato in base ad una valutazione tecnica oggettiva, che ne ha evidenziato ulteriori carenze.

mercoledì 8 maggio 2019

Un'utopia divenuta realtà. Bareggio 10 maggio h.21

Il “Comitato intercomunale per la Pace” insieme all'associazione  “Libertà di cultura - voci dal silenzio”  e con il patrocinio del Coordinamento ANPI del Magentino, l’ACLI di zona Magenta-Abbiategrasso e del comitato soci COOP Bareggio - Settimo Milanese, organizza un evento con la proiezione del film “Un paese di Calabria”, la storia di un’amministrazione, guidata dal sindaco Mimmo Lucano,  e della cittadinanza di Riace che hanno saputo coinvolgere i migranti nel ripopolamento della città attraverso l’accoglienza e l’integrazione.

L’evento si terrà venerdì 10 maggio dalle ore 21,00 presso il centro Polifunzionale di Bareggio.
A seguire dibattito con la partecipazione di Amalia Fumagalli - Responsabile  migranti delle ACLI milanesi, Barbara Mantegazza della Cooperativa Intrecci - e Stefano Magnoni della Cooperativa Chico Mendes di Milano.

martedì 7 maggio 2019

Casorezzo. 2 liste per le elezioni 2019. Foto presentazione de "la bottega del domani"

Dopo aver provato a descrivere il panorama politico ossonese, spostiamoci a nord, nel paese confinante, ovvero, Casorezzo, dove 5 anni fa si presentarono 5 liste, mentre ora, alla tornata elettorale del 26 maggio, saranno presenti due liste, il centrodestra con Lega,FI, e Fdi, e la Bottega del Domani, la civica che sta ben amministrando Casorezzo da 5 anni.
la trovate su fb https://www.facebook.com/LaBottegaDelDomani/



Elezioni Amministrative Ossona 5 liste per un paese di 4mila abitanti

Domenica 26 maggio si vota per il rinnovo del consiglio comunale di Ossona,
alla tornata elettorale si presentano 5 liste,
3 con riferimento al centrodestra, una al pd e la lista EcoCivica CAMBIAMO OSSONA
In attesa che vengano formalizzate e pubblicate sul sito del Comune di Ossona, i nomi di tutti i candidati, andiamo ad elencare chi è stato candidato alla carica di Sindaco e per quale lista.

Incontro    centrodestra, destra: Venegoni Marino
prima Ossona   centrodestra, Lega, Forza Italia, FDI. Monica Porrati (già assessore per la lista Incontro, in questi 3 anni)
Sergio Sindaco  centrodestra  :Sergio Garavaglia   (già sindaco di ossona 25 anni fa, per 10 anni, già esponente DC, UDC e Forza Italia)
Sestagalli Sindaco centrosinistra  : Marisa Sestagalli (del Partito Democratico, corrente Martina, già renziana)
Cambiamo Ossona    Verdi e civici: Gilberto Rossi,

BICIPACE domenica 19 maggio 2019

Domenica 19 maggio.  
All’arrivo , si mangia sano, naturale e a basso impatto ambientale. Nel pomeriggio animazioni, musica, laboratori, truccabimbi, associazioni…
Suoneranno e canteranno con noi: Rock around the pop, Mike Pastori &His new Dodos
Alla sera , per gli sfaticati ritorno in treno + bici da prenotare al 333 416 9293

giovedì 18 aprile 2019

La Parrocchia di Ossona per Notre Dame e per i francesi

Nel corso della Via Crucis per le vie di Ossona (Città Metropolitana di Milano), arrivati davanti alla Chiesa Parroccchiale di San Cristoforo, un toccante momento per la tragedia di Notre Dame, viene aperto un tricolore francese e il coro intona una preghiera in francese.
CLICK PER video via crucis Ossona 17 4 2019


martedì 16 aprile 2019

Greta all'Europarlamento, per il clima e parla anche di Notre Dame. Emozione. emozione.

il video dell'intervento della piccola grande Greta Thunberg.
click per video. by European Greens

Raccolgono le firme in piazza senza avere la lista completa?

Ossona,  domenica 14 aprile, grande sfoggio delle bandiere del centrodestra, da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia;
un banchetto, e un modulo e gente che firma per la presentazione della lista; fin qua, tutto normale, ma, poco fa, guardando il video in diretta del Bienati, noto per avere un paio di busti del duce nella sua redazione, e non fa certo mistero delle sue simpatie, coglie in castagna, la candidata Monica Porrati;
Nel corso del video in diretta, Bienati chiede notizie della lista, Porrati Monica dice che non è ancora completa; cosa sta succedendo?
Quindi, deduciamo che stavano raccogliendo delle firme "in bianco" per chiedere la pedonalizzazione di via Bosi, non per la presentazione della lista?
Ecco il video   min. 0.35 https://www.facebook.com/corrierealtomilanesenews/videos/433879920756208/

ricordiamo i precedenti per le elezioni lombarde di qualche anno fa.

L'impronta ecologica. alfabeto per una nuova umanità

L'impronta ecologica è un indicatore complesso utilizzato per valutare il consumo umano di risorse naturali rispetto alla capacità della Terra di rigenerarle.
video di Michele Dotti a EcoFuturo. uno spettacolo teatrale intereattivo

I VERDI CANDIDANO ANDRÉS LASSO COME SINDACO DI FIRENZE

Lunedì 8 aprile, presso il caffè letterario le Muratte di Firenze i Verdi hanno presentato il proprio candidato sindaco per le elezioni comunali del 26 maggio 2019. Andrés Lasso, biologo ed appassionato di ambiente è il candidato sindaco di Firenze pronto ad accogliere la grande sfida di una politica sostenibile ed attenta al benessere dei suoi cittadini. 

"Civica" si presenta. Idee e progetti. Marcallo con Casone

Idee e progetti, proposte e soluzioni, partendo dai problemi concreti, ogni candidato consigliere si è presentato e ha espresso il proprio ruolo in "Civica".
Civica, non è semplicemente il proseguo del percorso civico di Progetto Futuro, ma è un aprirsi alla cittadinanza su parole ben precise, tra queste, svetta: Partecipazione.
Toccante, e oltremodo significante e siginificativa, la lettura di una lettera di un candidato consigliere che ha esplicitato il perchè della sua adesione al percorso e progetto civico, partendo dalla vicinanza alle persone e alle necessità, partendo da una precisa conoscenza della realtà locale.

martedì 9 aprile 2019

dei Verdi e della rappresentanza politica in Italia.

Perché dove i Verdi sono rappresentati da ecologisti, prendono dal 15 al 20 %, e a Milano, nonostante una storia importante alle ultime elezioni non si sono presentati?
Buon ascolto. ringraziamo il consiglio comunale di Milano che ha votato una mozione a favore di radioradicale. Ricordando che radioradicale è l'archivio della democrazia italiana, purtroppo, e chissà come mai, non era presente al "finto" congresso dei Verdi metropolitani di Milano. Un finto congresso che non ha nemmeno eletto i suoi portavoce. Stranezze.

lunedì 8 aprile 2019

Europa Verde. Elezioni europee 2019

EUROPA VERDE il simbolo per le elezioni Europee 2019

Il simbolo è stato presentato in una conferenza stampa all'aperto a Roma, venerdì' 5 aprile 2019.
pagina facebook

Assemblea No Tangenziale 18 4 2019 Abbiategrasso

riceviamo e volentieri pubblichiamo
-il NO TANGENZIALE nel territorio c'è ancora, ha le idee chiare e vuole fare la sua parte per  impedire questo progetto
 - velocizzare e migliorare la sicurezza della tratta Albairate-Magenta riqualificando la rete stradale esistente e risolvendo i problemi di traffico locale con interventi mirati, limitati e solo dove necessario

Parco Agricolo Sud Milano. EcoNews 8 4 2019

riceviamo e volentieri pubblichiamo, dall'associazione amici del parco sud
Perché il pesce d'aprile e perché proprio in quel giorno? A saperlo! La tradizione di fare gli scherzi nel primo giorno di aprile si perde nella notte dei tempi. Sul perché ci sia una data dedicata alle burle, e perché sia proprio questa e non una qualunque altra, c'è invece un'ipotesi. Arriva addirittura dalla Francia del XVI secolo, quando il calendario in uso prevedeva i festeggiamenti per il nuovo anno tra il 25 marzo e il 1° aprile, giorno, quest'ultimo, dedicato a banchetti, brindisi e scambi di doni. 

giovedì 28 marzo 2019

Legnano. Com. Stampa PD 28 3 2019

riceviamo e volentieri pubblichiamo
SIGNORI, SI SCENDE!
La giunta Fratus è giunta al capolinea. Non sono serviti ben due rimpasti, a riicomporre una maggioranza litigiosa e fortemente divisa. Dopo l'ennesimo segnale di spaccatura, con la mozione di sfiducia all' assessore Lazzarini, adesso arrivano le dimissioni in massa dei consiglieri comunali. Il consiglio comunale è dimezzato e il sindaco Fratus ormai non ha più una maggioranza. I cittadini non meritano di rimanere ostaggio di una giunta azzoppata. Per questo siamo compatti nel chiedere alle autorità competenti di sciogliere il Consiglio comunale, e ridare al più presto possibile voce ai legnanesi, che hanno diritto ad una giunta che lavori per il bene della città

martedì 26 marzo 2019

Un opportunità tutta nuova per i Verdi: di fare i VERDI!! Italia in comune lascia per Più Europa

Monica Frassoni  (profilo fb)
E cosi, dopo molti mesi di collaborazione, chat, telefonate, discussioni spesso gradevoli e a volte meno, - come sul femminismo, dopo una bella trasferta a Bruxelles, una conferenza stampa e un evento ben organizzato al Quirino, con un programma definito e invero molto verde, un simbolo praticamente fatto ( no, adesso non ve lo mostro, ma quello finale prestissimo sarà pubblico), Italia in Comune, il piccolo partito di Federico Pizzarotti e Alessio Pascucci, abbandona l’OndaVerdeCivica, - e non solo i Verdi- per accomodarsi nelle braccia di Più Europa di Benedetto della Vedova e Emma Bonino, in vista delle elezioni europee. 

Nik the greenMan! Monza 30 marzo 2019. uno spettacolo teatrale in memoria di Roberto Albanese

A 3 anni dalla su scomparsa, il gruppo di teatro AZETA di Monza, sabato sera 30 marzo ore 21 mette in scena Nik un uomo in verde.
Canti recite balli
Nik animato da alto senso civico
Profondamente legato al territorio della Brianza di cui ha sempre cercato di valorizzare il patrimonio artistico e culturale.
Nik è stato per i Verdi un punto di riferimento, la sua passione, la sua dedizione per la salvaguardia dell’ambiente è un esempio che rimarrà per tutti noi, un regalo prezioso che Nik ci ha lasciato.

Casa della Cultura: incontri in programma dal 26 al 29 marzo 2019

martedì
26 marzo 2019
ore 16.30

Università degli Studi di Milano e Casa della Cultura
Image
VITALITÀ DELLA SCRITTURA
La scrittura dei diritti
Ciclo di incontri a cura di Giuliana Nuvoli.

Quinto incontro: Antonella RomeoMaurizio Veglio,Piergiorgio Weiss, I diritti inalienabili dell’uomo, L’attualità del male, Edizione SEB27 2018.

I lunedi di Guido Pollice n.70 Verdi Ambiente e Società


riceviamo e volentieri pubblichiamo:
Un fine settimana intenso per il mondo e la cultura ambientalista. Giovedì 21 marzo si è tenuta la Giornata Mondiale per le Foreste e il sistema boschivi. Il cambio clima porta un rilevante aumento degli incendi. Venerdi 22 marzo ricordiamo l'istituzione delle Nazioni Unite nel 1992 della Giornata mondiale dell'acqua ovvero un importante bene comune, ma che dobbiamo imparare a preservarlo. Mentre sabato pomeriggio il mondo ambientalista, comitati di difesa del territorio si sono moblititati contro le grandi opere e il consumo del suolo.
click per videoI Lunedì di Pollice - Puntata n. 70


lunedì 25 marzo 2019

Minardi e Salvaggio sul Bilancio del Comune di Magenta

riceviamo e volentieri pubblichiamo
Vuoi spiegare perché prevedi sempre di fare cassa con le multe oppure perché alcune opere di cui la città avrebbe bisogno ancora tarderanno? Vuoi dire se e come rimedierai al buco nel bilancio delle farmacie? Vuoi spiegare cosa intendi fare per risolvere i tanti problemi che affliggono la città?

mercoledì 20 marzo 2019

Possiamo migliorare il nostro territorio? a cura di Legambiente Parabiago (Video)

Due serate che non si potranno perdere per approfondire alcuni temi di attualità per il nostro territorio. 
Le propone il Circolo Legambiente di Parabiago per creare un momento di riflessione utile al nostro territorio.

click per video della serata (da QuiMilano)

La Prima domani 19 marzo sarà dedicata alla tutela del territorio a partire dal Parco del Roccolo, dalle sue potenzialità e criticità, per prospettare le scelte future che lo possano valorizzare e tutelare.
Interverrà il VicePresidente di Legambiente Lombardia, Marzio Marzorati.
Parteciperanno il rappresentante del Comune di Canegrate coordinatore nella gestione del parco, il comitato consultivo,il Liceo Cavalleri, le associazioni di volontariato, il Comitato No discarica di Casorezzo/Busto Garolfo e tanti tanti cittadini. Sono invitati i Comuni dei parchi Roccolo e Mulini, parco dei Mughetti, Ecomusei, Istituti scolastici di Parabiago e Mendel di Villa Cortese,Distretto Agricolo e del Commercio.
La seconda il 26 Marzo sarà dedicata alla tematica dell’Economia circolare, in rapporto alla raccolta dei rifiuti, con riflessioni sulla situazione della nostra zona, traguardi da raggiungere, esperienze di riciclo e di Comuni virtuosi.
Interverrà la Presidente di Legambiente Lombardia Barbara Meggetto.
Al termine saranno premiati i Comuni “Ricicloni” dell’Alto Milanese.
Le serate si terranno presso la Sala Civica della Biblioteca in Via Brisa a Parabiago.


martedì 19 marzo 2019

Precisazioni in merito al progetto di Potenziamento ferroviario Rho-Gallarate (3°-4° binario)

riceviamo e volentieri pubblichiamo, dal comitato civico rho parabiago
A fronte dell'inserimento del progetto di potenziamento Rho-Gallarate tra le “grandi opere” che il Presidente della Regione Fontana ha chiesto al Governo di realizzare in via prioritaria, e a fronte delle dichiarazioni del sottosegretario Giorgetti che assicura la realizzazione dell'opera, ci preme richiamare alcuni aspetti fondamentali che abbiamo già ampiamente evidenziato nelle lettere più volte inviate al Governo e al Parlamento, che evidentemente non sono state prese in considerazione:

I 4 giovani martiri partigiani di Rho. dal cippo alla Padregnana (robecchetto con Induno)

alla memoria di Alfonso Chiminello, Alvaro Negri, Pasquale Perfetti e Luigi Zucca.
Intervista al presidente ANPI di Rho e al Sindaco di Robecchetto con Induno
click per video da Padregnana e interviste

tutto naatura Legnano 50° edizione (Video)

25 anni di tutto natura, la 3° domenica di marzo e la 3° domenica di ottobre.
Video intervista a una delle anime del TuttoNatura che ci illustra com'è nato e quali sono gli obiettivi del TUTTONATURA
video in diretta di QuiMilano click per VIDEO tuttoNatura Legnano

I verdi in Italia, proviamo a capire i perchè. parte 3 assemblea regionale della Lombardia e le 3 mozioni

Assemblea Regionale dei Verdi della Lombardia. 
Presentate a Roma, entro i termini e le regole previste, 3 mozioni;
ricordiamo che per la prima volta nella storia dei verdi, a seguito del congresso nazionale di chianciano del dicembre 2018, la nuova maggioranza, esclude completamente le minoranze interne; 
In seguito a questo gravissimo precedente, anche chi aveva sostenuto la mozione 1 a Chianciano al congresso nazionale, ha optato per sostenere la mozione 2 a firma guastafierro e ganini;
per evitare il monopolio dei verdi da parte dei nuovi coportavoce.
Nella provincia di Milano, comunque, concordando con la situazione, si è deciso di presentare una terza mozione, perchè, se si è concordi nel voler fermare il rischio di un monopolio milanocentrico, da parte della mozione 1, Fedreghini Daffini, non si può soprassedere sulle lacune e mancanze della gestione lombarda dal 2014 e degli errori di quella gestione a cura di Guastafierro e Patelli;
per questo motivo, si è pensata una mozione più articolata, come tratto d'unione e progettuale per tutta la federazione dei verdi dlela lombardia.

I verdi in Italia, proviamo a capire i perchè. parte 2. dopo la disfatta del 4 marzo 2018, assemblea dell'11 marzo a cinisello e un episodio dell'assemblea provinciale del novembre 2018 (parte1)

seconda raccolta dati per capire come mai i verdi in italia non hanno degno successo come in europa

Perchè i Verdi in Italia non sono forti come in Europa? dalla Lombardia

Un episodio che la spiega lunga.
Domenica 11 marzo 2018, a Cinisello Balsamo in via U.Bassi, si è svolta l'assemblea regionale dei Verdi; verso la conclusione dell'assemblea, Fabrizio Masseroni si è lanciato contro Gilberto Rossi per tentare di aggredirlo, dicendo, "ti ho già messo le mani al collo etc etc", la colpa di Rossi è di aver chiesto a Masseroni se avesse fatto la campagna elettorale per i Verdi o per altri e come mai non si faceva vedere da 5 anni 

I verdi in Italia, proviamo a capire i perchè. parte 1

La complessità del voto ecologista e dei nuovi paradigmi politici che va ad abbracciare, di per sè, è un primo elemento, l'eterogenità dei temi e la visione particolare, le sovrarappresentazioni di alcuni temi a scapito di altri, e potremmo proseguire a lungo in quest'ambito.
Concentriamoci invece, sui temi organizzativi e intraorganizzativi, ovvero dai documenti congressuali e dai vari momenti di democrazia e di pratica democratica all'interno dei verdi;
poi, di come poche figure, con varie scuse e stratagemmi, hanno monopolizzato la federazione a livello nazionale, regionale e milanese, è talmente evidente, che non merita immediato approfondimento; basti vedere come chi dal centro di Milano, non ha mai varcato i confini della città e poi si ritrovasse a coprire candidature di peso in località importanti della lombardia, senza per'altro, mai passarci nemmeno per sbaglio.