domenica 13 novembre 2016

referendum cotituzionale. i Verdi per il NO. lettera di Angelo Bonelli

riceviamo e volentieri pubblichiamo
Alcuni giorni fa l’organizzazione mondiale metereologica -WMO- ha annunciato che la concentrazione di C02 in atmosfera ha superato le 400 parti per milioni. Un dato drammatico che indica come siamo entrati in una nuova era climatica che comprometterà il futuro del pianeta e delle generazioni che verranno. 
Di fronte ad una minaccia alla sicurezza globale del pianeta, i modi di produrre dovrebbero cambiare verso una loro conversione ecologica e le legislazioni adeguarsi a questo cambiamento epocale per garantire un futuro equo e sostenibile. 
Qualcuno dirà, cosa c’entra tutto questo con il referendum costituzionale che si terrà (forse ?) il 4 dicembre prossimo? 
C’entra e cercherò di spiegarlo. 

VERDI: su elezione USA e cambiamenti climatici

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO
I Verdi italiani guardano con grande preoccupazione al risultato delle Presidenziali USA che ha visto la vittoria di Donald Trump.
Vogliamo ricordare come lo stesso Trump abbia ripetutamente affermato negli anni di non credere alla "bufala del riscaldamento globale" e, ultimamente, che vuole "cancellare gli accordi raggiunti dalla Cop 21 di Parigi".
Non possiamo attendere che il nuovo Presidente degli USA attui le sue politiche fossili, xenofobe e intolleranti, per questo ci auguriamo che i cittadini statunitensi si facciano promotori di una grande mobilitazione per fermare immediatamente il tentativo antistorico di bloccare gli accordi sui cambiamenti climatici mettendo così in pericolo il futuro delle nuove generazioni.


5 stelle... a parole, nei fatti? ienevegane a milano

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO
(non si possono usare le tematiche eco, bio e veg, per farsi belli e poi vivere come prima)
Blitz animalista ieri 12 novembre a Milano, al "Teatro di Milano", luogo scelto dal M5S per la tappa milanese della campagna referendaria di #IoDicoNo.
Attivisti del movimento Iene Vegane si sono appostati agli ingressi del teatro per chiedere ai cittadini e ai rappresentanti locali e portavoce nazionali come Vito Crimi, Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio del M5S di prendere una chiara e netta posizione a favore degli animali, dell'ambiente e delle persone che muoiono di fame.
Con megafono cartelli e striscioni hanno riportato tradotto in cifre il peso dell' impatto ambientale della carne e del latte in consumo di suolo, acqua, inquinamento e morte di animali.
Ha precisato un portavoce del movimento Iene Vegane: "Noi vorremmo che si facesse concretamente qualcosa di importante a livello legislativo, iniziando ad esempio a bloccare i finanziamenti e sostegni agli allevatori e al settore lattiero caseario, per chiudere questi lager infernali che oltre alla morte di esseri senzienti sono la causa della devastazione del pianeta e affamano il terzo e quarto mondo".

Molti membri del M5S sono vegani o lo sono diventati dopo aver visto la  proiezione del documentario Cowspiracy: The Sustainability Secret  ma ancora tanti di loro, come  Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio  non riescono ancora a fare la connessione: 1 Kg di carne = 15 Kg di cereali + 15 500 l di acqua e fine atroce di una vita preziosa.

Il video dal canale youtube "Di Lenge"



giovedì 3 novembre 2016

premio internazionale VERDE AMBIENTE "La città del futuro"

riceviamo e volentieri pubblichiamo, in merito al 
premio Internazionale VERDE AMBIENTE 
Potete vedere le considerazioni introduttive del presidente di Verdi Ambiente e Società Guido Pollice, e le prime consegne dei premi a Michele Boato e a Grazia Francescato, nei prossimi giorni saranno pubblicate su VAS MULTIMEDIA le altre premiazioni

da    Valentina Calicchia, dell’Esecutivo Nazionale di Vas.

Ogni anno, dopo la cerimonia di consegna dei premi Verde Ambiente, quello che rimane, oltre la naturale stanchezza, è l'emozione e la consapevolezza di aver incontrato persone che da quel momento cambieranno il modo in cui percepisci il mondo in cui vivi. Ogni anno, cerchiamo di premiare chi, secondo criteri il più possibile oggettivi, ha lasciato un segno evidente dell'importanza dei temi che sta trattando: l'ambiente, la legalità, la storia.

giovedì 27 ottobre 2016

CORRIDA: VITTORIA A STRASBURGO!

COMUNICATO
Passa emendamento per l'abolizione dei fondi dalla PAC 
Politica Agricola Comune

Il Parlamento europeo ha approvato una mozione in cui chiede alla Commissione Agricoltura di cambiare la legge, non finanziando più gli allevatori di tori da combattimento.
La battaglia di Animalisti Italiani Onlus e LEAL Lega Antivivisezionista per abolire il finanziamento europeo alla corrida registra un importante risultato. Il Parlamento Europeo ha infatti approvato un emendamento in cui si chiede alla Commissione Agricoltura di eliminare i fondi destinati agli allevatori di tori da combattimento dalla PAC, la politica agricola comune dell’UE. Il testo dell’emendamento recita: “Si ribadisce che gli stanziamenti a titolo della PAC non dovrebbero essere utilizzati per sostenere la riproduzione o l’allevamento di tori impiegati in combattimenti letali; si esorta la Commissione a presentare senza ulteriore indugio le modifiche legislative necessarie per dare attuazione a tale richiesta, già formulata nel quadro del bilancio generale dell’Unione europea per l’esercizio 2016”.Si tratta di un passaggio importante, perché la Commissione dovrà ora tenere conto della volontà del Parlamento, e si avvicina quindi la possibilità di cambiare la legge una volta per tutte. Prima di allora, purtroppo, resta complicato bloccare l’erogazione del finanziamento. Il Consiglio Europeo ha infatti introdotto una nota al Bilancio che sembra impedire il blocco dei fondi attraverso emendamenti del Parlamento. L’unica strada quindi è quella di cambiare la legge e risolvere il problema alla radice. L’emendamento approvato oggi è stato proposto dall’On. Eleonora Evi (Movimento 5 Stelle), ed è passato con 416 voti a favore, 221 contrari e 50 astenuti.
Anche Gian Marco Prampolini, presidente LEAL Lega Antivivisezionista, si dichiara soddisfatto: “Oggi è stato fatto un altro passo avanti verso la cancellazione dei finanziamenti che ogni anno finiscono nel girone infernale della tauromachia. Adesso tocca alla Commissione Agricoltura agire sulla PAC Politica Agricola Europea presentando le modifiche legislative necessarie a cancellare detti finanziamenti che, ricordiamo, vengono erogati ad un settore che non rispetta nemmeno le regole dettate dall’Europa stessa nel campo del benessere animale. Anche se i poteri economici e politici legati a questo settore sono grandi, noi abbiamo dalla nostra parte la maggior parte dei cittadini che rifiutano il perpetuarsi di questi spettacoli barbari e crudeli. Attendiamo le decisioni future della Commissione Agricoltura sperando che siano in linea con il voto espresso dal Parlamento in rappresentanza dei cittadini europei. Nessun argomento può essere usato a difesa di uno spettacolo che in nessun modo può chiamarsi cultura o tradizione, ma può essere equiparato soltanto ad una orrenda tortura”.
“Non sappiamo ancora se verrà bloccato il finanziamento per il 2017 – ha detto Walter Caporale, presidente di Animalisti Italiani Onlus -. Purtroppo gli azzeccagarbugli di Strasburgo hanno escogitato cavilli burocratici per metterci i bastoni tra le ruote. Tuttavia, la mozione approvata oggi segna un punto importante nella nostra battaglia: c’è ora la concreta possibilità di eliminare il finanziamento dalla PAC, in modo tale che la questione non venga ridiscussa ogni anno, ma che si dica NO una volta e per sempre ai 130 milioni di euro per gli allevatori di tori da combattimento”.
Abbiamo chiesto all’europarlamentare Eleonora Evi del M5S, ancora a Strasburgo, una dichiarazione a caldo alla chiusura lavori: “Stop Corrida: a Strasburgo passa l’emendamento M5S. Ora gli Stati ci ascoltino e mettano fine alla barbarie – dichiara Evi, sostenuta dal collega Marco Zullo -. In Plenaria a Strasburgo abbiamo presentato un emendamento per mettere fine al finanziamento di oltre 100 milioni all’anno agli allevamenti da tori da corrida. Finanziamenti che vengono presi dalla PAC Politica Agricola Comune e quindi sottratti alle VERE attività agricole. L’emendamento al bilancio è stato approvato e non possiamo che esserne felici, visto che da quando sediamo in Parlamento Europeo, il Movimento 5 Stelle è l’unico gruppo politico italiano a votare all’unanimità per non togliere soldi agli agricoltori, foraggiando una pratica barbara e insensata come la corrida. Purtroppo, però, questo risultato non basta. Già lo scorso anno eravamo riusciti a far passare l’emendamento anti-corride in Plenaria, ma la Commissione Europea e gli Stati se ne sono fregati e non hanno abolito il finanziamento. Quest’anno chiediamo agli Stati e all’esecutivo di cambiare passo e di ascoltare i cittadini e l’unico organo europeo da loro eletto, ovvero il Parlamento Ue. Per questo è importante firmare la petizione! Basta finanziare le corride! È necessario proseguire nella battaglia e continuare a fare pressione, utilizzando tutti gli strumenti che i cittadini hanno a disposizione per fare sentire la loro voce”.
La nostra battaglia quindi prosegue. Vigileremo sull’operato della Commissione Agricoltura, per accertarci che la volontà del Parlamento Europeo, espressa in maniera chiara ed inequivocabile, non venga disattesa, e che la tortura finanziata con i soldi pubblici venga definitivamente abolita dall’ordinamento delle istituzioni europee.
E continua anche la raccolta firme per la petizione europea depositata da LEAL al Parlamento Europeo. 
http://www.leal.it/disponibile-in-quattro-lingue-la-petizione-europea-contro-la-corrida-scaricabile-dal-sito-leal/
IMMAGINI ALLEGATE
LEAL Lega Antivivisezionista

martedì 25 ottobre 2016

Immagini per la terra. Da Green Cross incontro al Quirinale

dal sito di GREEN CROSS ITALIA
http://www.greencrossitalia.org/educazione/immagini-per-la-terra/948-mattarella-immagini-per-la-terra-segnale-confortante-per-le-nuove-generazioni

Mattarella: “Da Green Cross segnale confortante per le nuove generazioni”




20161020_studenti-premiati-da-MattarellaIntervento del Capo dello Stato durante la cerimonia al Quirinale con gli studenti vincitori del concorso Immagini per la Terra
 
«Il vostro è un modo di interpretare la scuola in maniera più ampia e completa, affiancando alla fondamentale esigenza di insegnamento delle varie discipline, l’approfondimento scientifico sui fenomeni che caratterizzano la convivenza nel nostro Paese e nel mondo». Sono le parole che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto agli organizzatori e agli studenti delle scuole vincitrici della XXIV edizione del concorso nazionale “Immagini per la Terra”dal titolo “Tutti pazzi per il clima”, dedicata ai cambiamenti climatici e alla diffusione delle buone pratiche per la salvaguardia dell’ambiente.
 
«Tutti pazzi per il clima è un bel tema. Ci sono due generi di pazzie a riguardo: la prima è quella di chi non si rende conto dei “guasti” che i cambiamenti climatici e lo sfruttamento dissennato della natura comportano, sia nei Paesi meno sviluppati sia in quelli sviluppati, rischiando di consumare il futuro delle prossime generazioni». «Poi c’è un’altra forma di “pazzia” - ha aggiunto il Presidente -: quella di chi se ne rende conto, e anche da tempo, quando con imposizioni che sembravano al maggior numero dei nostri concittadini quasi maniacali, oppure eccessive, ci si preoccupava dei mutamenti climatici e dei guasti ecologici che un governo della natura non assennato avrebbe comportato. Questa “pazzia positiva”, l’impegno, la passione per il rispetto della natura, sta alla base di questo premio, di quello che vi è stato insegnato e degli elaborati che avete prodotto». 


lunedì 26 settembre 2016

25 settembre nell'est ticino, da Cuggiono a Rho

Essere Terra, giornata di promozione del Biologico e della Consapevolezza Alimentare e fiera dei libri antichi, in quel di Villa Annoni a Cuggiono e la festa dei Gruppi di Acquisto Solidale del Rhodense, a cura di "prendiamoci cura" a Rho.
lasciam parlar le immagini